?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Missione in Alaska
Help! A Bear Is Eating Me!
Mykle Hansen 
blank
Romanzo, Stati Uniti 2008
156 pp.
Prezzo di copertina € 13
Traduzione: Francesco Francis
Editore: Meridiano Zero , 2011
ISBN 978-88-8237-231-6


Meridiano Zero

Marvin Pushkin ha organizzato una battuta di caccia all'orso nell'Alaska più selvaggia. Gli orsi però non sono d'accordo e hanno deciso che la carne umana a colazione è una prelibatezza. Quando la situazione sembra precipitare arrivano i soccorsi. Ma siamo proprio sicuri che il peggio sia passato?

naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio naldinagrigio

Missione in Alaska: Attenti agli orsi

Voi pensate di avere dei problemi? Be', qui c'è un orso che mi sta mangiando! Oooh, mi dispiace, scusatemi tanto, no, no, avete ragione, parliamo dei vostri, di problemi. Mmm-hmm, ma non mi dite! Il capo vi tratta male? L'auto è da cambiare? E siete anche preoccupati per l'ambiente? Be', sapete che c'è? A me, il vostro ambiente ha appena mangiato un piede! Ci sto sanguinando, sul vostro ambiente!

Se siete naturalisti, animalisti, ecologisti, il libro Missione in Alaska di Mykle Hansen non fa per voi. L'uomo rivendica la sua assoluta superiorità, in virtù della quale può/deve imporre la sua legge.
"Sono un homo sapiens, io, e sono gli uomini che comandano su questo pianeta! La natura è al nostro servizio, è il nostro spuntino sempre pronto. Può fornirci granchi freschi, salmone chinoox, legno esotico per il nostro minibar, e di questo dovrebbe essere contenta, ma invece no: non sa proprio stare al suo posto. Deve alzare la testa, lei. E allora io dico: natura sei licenziata".
A parlare è Marvin Pushkin, manager di successo nonché "Responsabile della Comunicazione Creativa, Condottiero Aziendale, Leader di uomini, Conquistatore di Femmine, lettore di Esquire". Un tipo così è un vincente nato e non si ferma certo davanti a un orso, non ha paura di niente e di nessuno e non perde la sua sicurezza nemmeno di fronte al suddetto orso che gli sta mangiando un piede.
All'inizio ero un po' perplesso, poi, procedendo nella lettura e mettendo meglio a fuoco il personaggio, mi sono ritrovato, nella sfida tra uomo e animale, a parteggiare decisamente per l'orso. E forse è proprio questo che voleva l'autore.
Torno indietro e mi soffermo sulla dedica che prima mi era sfuggita: "Questo libro è dedicato agli orsi, di tutto il mondo".
Sta a vedere che ho preso una cantonata colossale e devo correggere il tiro: se siete naturalisti, animalisti, ecologisti, questo libro fa per voi.
Ma, non sono ancora convinto.
Il problema è che questo libro è fuori da qualsiasi schema, da qualsiasi logica.
Sapete cos'è la "bizarro fiction"? Io non lo sapevo e mi è venuta in soccorso Wikipedia là dove parla di un genere letterario i cui elementi dominanti sono l'assurdo, il surreale, il non senso.
A questo punto sapete che potete aspettarvi di tutto, che è come dire, non sapete cosa vi aspetta. Poi non dite che non vi avevo avvertito.
Quanto a me non riesco a far tacere l'emisfero sinistro del cervello e dunque provo a fare un po' d'ordine, sperando che Mikle Hansen non me ne voglia.
Tutto è cominciato con una gita aziendale in Alaska, una scampagnata nella natura più selvaggia per una caccia agli orsi che avrebbe dovuto rafforzare lo spirito di squadra della Divisione Immagine del nostro Marv Pushkin. Ma la natura non sta al gioco e, dopo una serie di imprevisti e contrattempi, il cacciatore diventa preda.
Mi rendo conto che la logica e il pensiero razionale non mi aiutano, almeno in questo caso, e fanno perdere il senso - forse dovrei dire nonsenso - del racconto.
E dunque mi fermo qui senza nulla aggiungere al finale allucinato e allucinante. Solo una osservazione sul linguaggio, al limite a volte del pornografico, ma è l'ennesima provocazione studiata ad arte dall'autore.
Per commiato, un consiglio a tutti: attenti agli orsi.


Giancarlo Montalbini  (15-01-2011)

Leggi tutte le recensioni di Giancarlo Montalbini


Vota il libro!
 
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom