?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Bellezza, addio
Bellezza, addio. Lettere a Dario Bellezza (1972-1992)
Anna Maria Ortese 
blank
Epistolare, Italia 2011
103 pp.
Prezzo di copertina € 15
Curatore: Adelia Battista
Editore: Archinto , 2011
ISBN 978-88-7768-573-5


Archinto

Grazie alla pubblicazione del carteggio, Adelia Battista porta un nuovo contributo sulla figura di Anna Maria Ortese.

naldina naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio

Bellezza, addio: Un sodalizio epistolare

Pensa sempre che lo scrivere - quando si trasforma il reale, e gli si mette su il timbro di fuoco dell'immaginazione - scrivere, dunque, è essere reali. Il resto: mah!

Adelia Battista, curatrice della pubblicazione, ricevette questo carteggio personalmente da Dario Bellezza nei suoi ultimi anni di vita. Le lettere furono conservate al riparo da sguardi indiscreti per diversi anni dalla stessa Battista, studiosa attenta e sensibile dell'opera di Anna Maria Ortese, fino a quando il tempo e la rilettura delle carte la orientarono per la pubblicazione, poiché questi scritti vanno considerati come parte integrante dell'opera della Ortese, come spiega nelle pagine iniziali del libro.
In gran parte scritte durante gli undici anni di esilio volontario della scrittrice a Rapallo, queste lettere fanno sentire l'isolamento in cui visse, spezzato dall'ininterrotto interessamento di Bellezza; parimenti la Ortese segue i primi passi dello scrittore, lo incoraggia e lo consiglia. E' una profonda amicizia e una stima reciproca quella fra i due scrittori; un vero sodalizio tra spiriti affini.
Agli inizi del febbraio 1979 Anna esprime il suo pieno apprezzamento sul libro Angelo di Bellezza e con amorosa premura avverte il giovane scrittore:
"Caro Dario, ho passato un pomeriggio, sbalordita, a leggere il libro, senza coraggio di lasciarlo. ...Soprattutto ti auguro di scoprire, di te stesso, ciò che hai e puoi esprimere in immaginazione. Di tenerti al riparo dal consumo di vita puro e semplice, forse dilettantesco, che è la sola incertezza che ti resta da superare..." In una lettera del 1983 Anna esprime preoccupazione verso i problemi di Bellezza al lavoro e per la casa e si meraviglia dell'immobilismo degli intellettuali.
"... Avresti insomma bisogno di amici forti. Dove sono? E' questo l'interrogativo." Con l'avanzare degli anni la Ortese diventa fragile nel corpo, confida disturbi agli occhi più persistenti, ma è forte nello spirito. Nel gennaio 1986 scrive: "Certo, sapere, conoscere, chi, personalmente, decide in questo paese, che uno scrittore venga dichiarato fuori, e uno dentro: sapere questo sarebbe utilissimo. Ma non lo chiederò. In tutti questi anni, non ho mai chiesto chi ha voluto la mia invisibile e sicura emarginazione. Sono ancora confusa."
La curatrice accompagna ciascuna lettera da una nota sul tipo di foglio usato, sul colore dell'inchiostro, sulle cancellature, sulle indicazioni del mittente, indizi da cui traspare l'emotività della scrittura della Ortese.


Claudia Savarese  (15-01-2011)

Leggi tutte le recensioni di Claudia Savarese


Vota il libro!
La media è 3.14 (35 voti)
 
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom