?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Diciotto secondi prima dell'alba
Diciotto secondi prima dell'alba
Giorgio Scianna 
blank
Romanzo, Italia 2010
201 pp.
Prezzo di copertina € 17
Editore: Einaudi , 2010
ISBN 9788806204150


Einaudi

Edoardo Gregotti, giovane avvocato milanese vive i suoi trent'anni in una invidiabile zona di comfort; figlio di un noto avvocato, felicemente fidanzato con una ragazza che trova speciale, con amici cari ed all'inizio di una facilmente presumibile carriera brillante. Conduce una vita tranquilla e fighetta, fino a quando incontra una giovane ed avvenente musicista russa.

naldina naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio

Diciotto secondi prima dell'alba: Uno psico-noir di tutto rispetto

Direzioni stabilite, sempre quelle. Eppure mi muovevo come se non sapessi dove sarei stato un minuto dopo.

E' un romanzo abbastanza breve quello di Giorgio Scianna, solo duecento pagine che finiscono in una botta sola; non ce la si fa a rimandare la lettura al giorno dopo, la trama č troppo avvincente, i personaggi dopo poche pagine diventano chiari e familiari, la scrittura č dritta, piacevole. Ha un inizio noir che pian piano diventa un racconto di formazione, pagina dopo pagina ci mostra una delle innumerevoli versioni nelle quali in pochi attimi, per puro caso, una vita rischia di andare a puttane.
Eppure č proprio quando la vita ci butta fuori dalle zone di comfort che avvengono i grandi cambiamenti, che si impara, si cambia, si cresce se ce n'č bisogno.

Il protagonista č un trentenne di quelli che purtroppo - e con totale mancanza di rispetto e cultura contemporanea - sono stati chiamati bamboccioni; in questo caso perō il termine sarebbe abbastanza calzante. Ci troviamo di fronte allo stereotipo del milanese figlio di papā, studio avviato, casetta gentilmente offerta dai genitori per dargli indipendenza e libertā, fidanzata perfetta da tradire di tanto in tanto ma per storie di una botta e via, aggiornamenti costanti di Facebook ed il passaggio obbligato dopolavoro nel locale di turno. Diciamolo, ci sta un po' in punta, sulle prime, e non siamo del tutto dispiaciuti nemmeno quando ci viene svelato il casino in cui si sta cacciando. Eppure andando avanti ci troviamo presi dalla storia, entriamo nel suo mondo e restiamo piacevolmente coinvolti, con la colonna sonora dei Coldplay e dei Sigur Rós -dai quali č tratto il titolo del romanzo- nella lettura di una sera.



Simonetta Degasperi  (15-01-2011)

Leggi tutte le recensioni di Simonetta Degasperi


Vota il libro!
La media è 2.69 (71 voti)
 
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom