?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Come vincere lo stress e cominciare a vivere
How to stop worrying and start living
Dale Carnegie 
blank
Saggio, Stati Uniti 1944
339 pp.
Prezzo di copertina € 9
Traduzione: Marina Marazza
Editore: Bompiani , 2008
ISBN 9788845249648


Bompiani

Come vincere le preoccupazioni e liberarsi dell'ansia, come gestire le situazioni difficili, ignorare le critiche altrui, evitare l'insonnia, guarire la depressione e non assecondare l'inevitabile sono soltanto alcune delle promesse, mantenute da più di cinquant'anni, del best seller di uno dei padri del Self-Help.

naldina naldina naldina naldina naldinagrigio

Come vincere lo stress: Se hai un limone fai una limonata ed altre perle di saggezza

Ricordate che cosa disse George Bernard Shaw? "Il segreto dell'infelicità è di avere il tempo di domandarsi se si è felici o no". Datevi un sacco da fare!

"Quelli che non sanno vincere le preoccupazioni muoiono giovani" diceva Alexis Carrel, Nobel per la Medicina nel 1912; gli studi più recenti continuano a dargli ragione anche se era uno stronzo - probabilmente collaborazionista - favorevole all'eugenetica. Dale Carnegie lo cita in apertura del volume con un inquietante: "Il Dottor Carrel intendeva parlare anche di voi?".
E già. Quello stress di cui non si fa che parlare c'era pure il secolo scorso e probabilmente c'è sempre stato, quantomeno da quando abbiamo il tempo e la serenità per occuparci di lui. Sembra infatti che lo stress, senza il tempo per pensare che siamo stressati, non possa esistere! Già Carnegie se n'era reso conto e ce lo suggerisce consigliandoci di non fermarci mai: "Una grande attività è una delle migliori terapie per tenere a bada i folletti", diceva.
Carnegie è l'uomo del fare, indubbiamente. Prima di andare a seguire le lezioni universitarie si alzava alle 4 del mattino ed aiutava i suoi genitori mungendo le mucche. Sognava di diventare un grande scrittore di romanzi, ma poi ha saputo fare quello che a ragione consiglia in uno dei capitoli del libro: se hai un limone, fai una limonata! Di essere un abilissimo motivatore lo capì per caso. Prima di darsi all'insegnamento vendeva motori di camion, odiava il suo lavoro e detestava le sue condizioni di vita. Ebbe il coraggio di abbandonare quel lavoro e per guadagnarsi da vivere divenne insegnante, in una scuola privata, dell'unica cosa che sapeva fare bene: parlare a tutti.
Ok, non è letteratura il libro che abbiamo per le mani, ma non pretende di esserlo. Fa parte di quella bistrattata sezione dei Self-Help che anche nelle librerie viene sistemata di solito in un corridoio laterale quasi a garantire la privacy per l'imbarazzo degli avventori. Eppure ha superato per numero di copie vendute non pochi volumi di ottima letteratura quindi consigliamo ai lettori più schizzinosi di piantarla, e verificare che il prezioso volume non possa fare buon pro anche a loro.
Il suo autore è nato nel 1889 e nel 1956, che non è certo ieri pomeriggio, non c'era già più eppure il suo libro resta un testo pratico attualissimo, si rivolge al lettore con un linguaggio semplice e diretto, è sviluppato come un qualsiasi testo di studio con il suo puntuale riepilogo alla fine di ogni capitolo.
Come coach era eccezionale, il linguaggio diretto ed il raggiungimento dei risultati trasformarono quelle modeste lezioni in conferenze di un certo prestigio e da quello che era il testo per l'insegnamento nacque il suo primo libro: Come trattare gli altri e farseli amici. Ma questa è un'altra storia.
Tornando allo stress che ci stritola, Dale Carnegie ci insegna ad affrontarlo raccontandoci come ha fatto lui e come hanno fatto numerosi altri personaggi citati nel volume, che vanno da sconosciute casalinghe a uomini il cui nome resterà scolpito nella pietra, come Abraham Lincoln, Henry Thoreau o Benjamin Franklin.
Quando ce ne dimentichiamo, le cose apparentemente scontate possono diventare sorprendenti. In fin dei conti è questa la vera sostanza del libro scritto nel 1944: una serie di buone abitudini sul modo di affrontare la vita che facilmente potrebbero dirsi banali ma che, proprio perché abbiamo smesso di prestar loro attenzione, ci sembreranno una rivelazione. E potrebbero davvero cambiarci la vita.
Sarà per questo che Come vincere lo stress e cominciare a vivere viene ristampato da sessant'anni?


Simonetta Degasperi  (15-01-2011)

Leggi tutte le recensioni di Simonetta Degasperi


Vota il libro!
La media è 3.01 (53 voti)
 
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom