?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Corsi e ricorsi di corsa
Corsi e ricorsi di corsa
Giovanni Di Baldo 
blank
Romanzo, Italia 2009
165 pp.
Prezzo di copertina € 14
Editore: Zerounoundici , 2010
ISBN 978-88-6307-336-2


Zerounoundici

Un uomo, a quarantacinque anni, viene convinto da un amico, Il Diavolo, ad intraprendere la nobile arte della corsa. L'obiettivo iniziale, per il quale Il Diavolo ha redatto una vera e propria tabella di marcia, è quello di arrivare a correre per dieci chilometri, in due mesi di allenamento.

naldina naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio

Corsi e ricorsi di corsa: Il Diavolo ha le suole di gomma

Perché mai tenevo così tanto ad una cosa che per quarantacinque anni avevo disdegnato? Non avevo problemi di peso, non avevo la pressione alta, non avevo nessuno alle calcagna. Perché mi ero messo a correre?

Questo spassosissimo romanzo di formazione "corsistica" narra le gesta di un manager di un'azienda svedese di informatica che inizia a correre grazie al consiglio un amico, Il Diavolo, che lo lo guida in ogni momento dell'impresa. Al nostro eroe, uno che preferiva perdere un treno piuttosto che corrergli dietro e che vedeva "la corsa, al pari del body building e del ciclismo, come una sorta di ripiego per chi si rassegna a sottoporsi a grandi fatiche, non potendo contare su alcun tipo di abilità" non era mai venuto in mente di correre. Sarà proprio per questo che la corsa gli riserva una serie di sorprese. In pochissimo tempo la sua vita cambia, quello che è attorno a lui viene assorbito da questa nuova attività che, come la scrittura, arriva a diventare una vera e propria passione, al punto da portarlo a pensare che "scrivere avrebbe dovuto spingermi a correre. Finì che fu la corsa a spingermi a scrivere".
Seguiamo così il protagonista, a zonzo per i parchi della provincia romana, attorno ai laghi che circondano la capitale, in luoghi in cui si sente l'odore della porchetta, e dove è spesso vittima di buffe peripezie, tra botte in testa, cavalli paurosi, cani che non amano i cavalli, mocassini spaiati e personaggi improbabili; in situazioni surreali che si alternano a ricordi d'infanzia e a considerazioni sul lavoro e lo sport in generale.
Con un umorismo molto inglese che ricorda gli uomini in barca di Jerome, Giovanni di Baldo realizza un romanzo divertente e fortemente autobiografico, in cui ci ricorda con leggerezza che nulla accade per caso.
Da mettere nello zaino, assieme a un paio di nuovissime scarpe da runner, un iPod dove avrete caricato la vostra raccolta preferita di musica anni '80, e L'arte di correre di Haruki Murakami.


C.A. C.  (03-01-2011)

Leggi tutte le recensioni di C.A. C.


Vota il libro!
La media è 3.05 (79 voti)
 

Altri libri per parola chiave
Il grande libro della corsa
L'arte di correre
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom