?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Le coincidenze necessarie
Le coincidenze necessarie
Patrizia Marzocchi 
blank
Giallo, Italia 2010
330 pp.
Prezzo di copertina € 14
Editore: Kowalski , 2010
ISBN 978-88-7496-679-0


Kowalski

Un romanzo giallo-rosa, ben scritto e congegnato nella sua trama, che narra con il tatto, la delicatezza e l'humor dei suoi personaggi la soluzione di ben due casi di omicidio e una scomparsa.

naldina naldina naldina naldina naldinagrigio

Le coincidenze necessarie: Uno scambio di favori

Ho già fatto l'errore di parlarne con il commissario Pedroni, per fortuna lui non si interessa all'omicidio di San Giuseppe. La mia cliente è stata molto chiara sulla discrezione totale e io sono vincolata al segreto professionale. In ogni caso cercherò di capire se la scomparsa e l'omicidio sono collegati.

Un giallo-rosa di buon livello, Le coincidenze necessarie, scritto da Patrizia Marzocchi alla sua prima esperienza in qualità di giallista. Un bel romanzo in cui si intrecciano fatti e coincidenze che faranno da filo conduttore e nei quali la protagonista dimostrerà tutto il proprio valore professionale. La trama del lungo racconto è presto detta: Jolanda Marchegiani, bolognese doc, è una donna divorziata di quarantotto anni che ha il sogno di fare l'investigatrice privata. Per questo motivo aveva inizialmente fondato l'agenzia Jolanda Marchegiani Investigation, che essendo però condotta in prima persona da una donna era ben presto fallita. Scoraggiata dall'esperienza, ma non vinta, Jolanda adotta un espediente: creare un'altra agenzia investigativa a basso costo, L'occhio di Sherlock, che dia ai suoi assistiti in una sola settimana ottimi risultati. Per realizzare ciò ha però bisogno di un uomo che le faccia da prestanome e suo cugino Johnny è l'ideale poiché, essendo uno scrittore di romanzetti rosa e gay dichiarato, non avrà nessuna difficoltà ad accogliere la clientela, facendosi passare per il titolare dell'agenzia in cambio di un sotterfugio: Jolanda dovrà firmare i suoi libri e tenere i contatti con la segretaria di redazione della casa editrice. Così - tra casi risolti di mariti fedifraghi, animali scomparsi, giovani da tenere sotto controllo - Jolanda e Johnny riescono a sopravvivere, grazie soprattutto alle percentuali ricavate dai romanzetti pubblicati. Un tran tran quotidiano tutto sommato tranquillo fino a quando una fosca domenica di novembre Jolanda riceve una telefonata da un paesino della bassa emiliana, San Giuseppe sul Panaro, che è una vera richiesta di aiuto. Si tratta della proprietaria di un palazzo a cui è scomparso un inquilino che, a quanto pare, sta tanto a cuore alla sua locataria. Jolanda dopo qualche tentennamento accetta il caso, anche e soprattutto per via dell'acconto promessole: ben mille euro. L'intrepida investigatrice non dovrà però far capire che sta svolgendo indagini sull'uomo e la cosa appare semplice, visto che l'intero paese è sconvolto dal misterioso omicidio della loro pediatra, Rosa Girardi. Nel frattempo a Bologna uno psichiatra viene rinvenuto cadavere nel suo studio e il commissario incaricato delle indagini, Pedroni, buon amico della detective privata, si rode il fegato poiché il caso sembrerebbe insolubile. Jolanda, a sua volta in cura da anni da uno psicanalista, si interesserà contemporaneamente ai due casi che, se anche apparentemente distanti l'uno dall'altro, contengono invece delle strane coincidenze. Non si vuol approfondire oltre la trama se non aggiungere che sarà un "classico" del poliziesco a mettere sulla strada della risoluzione la nostra eroina. Si è scritto all'inizio che il libro appartiene al genere dei giallo-rosa e il lettore avveduto non potrà che concordare con il recensore, una volta letti i primi brevi capitoli dell'opera in questione. Un romanzo, Le coincidenze necessarie, scritto in uno scorrevolissimo italiano e soprattutto ben congegnato nella trama, dove le vicende personali della protagonista non solo non esulano dal racconto, ma ne fanno da modello conduttore. Un vero giallo, Le coincidenze necessarie, per i suoi caratteristici aspetti investigativi, un poliziesco però non saturo di violenza fine a se stessa, di inseguimenti mozzafiato e di sparatorie all'hard-boyled, ma al contrario un mistery che, con il tatto, la delicatezza e l'humor sprigionato dai suoi personaggi, saprà ugualmente fare la felicità degli appassionati a questo genere letterario.

Roberto Barzi  (22-12-2010)

Leggi tutte le recensioni di Roberto Barzi


Vota il libro!
La media è 3.0 (103 voti)
 
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom