?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Una donna di troppo
Skinny Dip
Carl Hiaasen 
blank
Noir, Stati Uniti 2004
450 pp.
Prezzo di copertina € 18
Traduzione: Luca Conti Luisa Piussi
Editore: Meridiano Zero , 2010
ISBN 9788882372163


Meridiano Zero

In una notte piovigginosa di una crociera per l'anniversario di matrimonio, Chaz, marito irrequieto e con parecchio da nascondere, afferra le belle caviglie della moglie e la fa volare nell'oceano. I motivi dell'agguato sono incomprensibili per Joey, la consorte che lotta nelle acque turbolente, ma hanno radici profonde in una storia di corruzione, di debolezze, di ambiguità e di violenza che inevitabilmente chiama vendetta.

naldina naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio

Una donna di troppo: Woman Got The Power, gli uomini in un mare di guai di Carl Hiaasen

Lo capisco, sai, quando gli uomini mi dicono la verità. Non capita spesso, ma quelle poche volte lo capisco.

Non contento di aver fatto volare la moglie nell'oceano, Chaz sparerà anche all'amante, non prima di averla denigrata declassandola, in una conversazione, a "donna delle pulizie". Errore ancora più grave di puntarle contro una pistola: nella vita di Chaz c'è sempre "una donna di troppo" e dato che la sua incontenibile (diciamo così) energia lo spinge a considerare la condizione femminile soltanto nella cornice delle prestazioni sessuali ed erotiche (e anche qui siamo nel campo degli eufemismi) non sono insolite o fuori luogo altre voglie che mettono, più del piacere, la vendetta in cima alle preoccupazioni quotidiane. Una donna di troppo è una commedia degli equivoci guidata da un personaggio così viscido, imbranato, imbelle e improbabile nel suo incontinente priapismo da risultare persino simpatico, visto che alla fine gliene combinano di tutti i colori (la vendetta, qui, oltre ad essere gustata fredda, ha parecchie portate). Se non bastasse Chaz c'è soltanto l'imbarazzo della scelta a partire dalla sua guardia del corpo (o custode, la differenza con il passare delle pagine si fa minima) che viene chiamato Tool (il nome dice già tutto) e a cui non sembra vero che il destino abbia riservato un minimo di redenzione. Per andare in pareggio con i tratti comici ed esilaranti che in fondo sono gli elementi trascinanti di Una donna di troppo, la commedia prende fosche tinte noir, anche se Carl Hiaasen non rinuncia mai all'ironia, al sarcasmo e a una divertita perfidia nel rivelare per gradi una storia molto intricata ma anche piuttosto attuale. Come se il gesto inconsulto di Chaz all'inizio di tutto, fosse un sasso buttato nello stagno e i cerchi concentrici si fossero allargati fino a schiarire la misteriosa trama. Svelata con un riflesso ecologista proprio dov'era cominciata, nelle paludi delle Everglades, nell'acqua, metafora nemmeno tanto velata dell'essenza femminile di tutta la vicenda. E' anche logico perché è da lì che prende forma l'intrigo, che però viene tenuto sommerso per gran parte del romanzo, come se i danni maggiori, comunque, gli esseri umani li facessero sempre a se stessi. Brillante, divertente, frenetico Carl Hiaasen (uno che scrive sotto una fotografia dei Rolling Stones a New York nel 1964) oltre al film di riferimento (Quei bravi ragazzi di Martin Scorsese) fornisce anche la colonna sonora ideale: tra gli altri cita Neil Young (con una certa frequenza e sempre nei momenti giusti), ma soprattutto George Thorogood che pare accostarsi alla perfezione alla spensierata vitalità di Chaz e dedica il libro a Warren Zevon a cui non sarebbe affatto spiaciuta questa storia di donne risolute e dure a morire.

Marco Denti  (08-11-2010)

Leggi tutte le recensioni di Marco Denti


Vota il libro!
La media è 3.15 (57 voti)
 

Dello stesso autore
Crocodile Rock
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom