?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
L'interdetto
L'interdetto
Luca Canali 
blank
Romanzo, Italia 2009
206 pp.
Prezzo di copertina € 14
Editore: Hacca , 2009
ISBN 9788889920312


Hacca

Un commissario, Strina, prima di cadere rovinosamente nel Purgatorio della malattia e della pensione, è turbato da quattro inquietanti denunce. Fatti di rilevanza penale, apparentemente senza clangore: lettere minatorie, danni patrimoniali, vendette. Strina è turbato, perché sente, con fiuto animalesco, l'odore della resa dei conti. Anche il suo più stretto collaboratore, Esposito, più accomodante e meno crucciato, sente lo stesso odore: l'odore della fine. Ma cosa disintegra in profondità i vecchi equilibri di un tranquillo quartiere cittadino, basato su menzogne taciute e cattiverie mal trattenute? Il segreto di questa disintegrazione morale è nelle mani di un "grande vecchio", il Professor Nullian, affascinante studioso amante degli animali, scrittore famoso che vive quasi come un clochard, e che difende gli innocenti animali con piglio integralista, facendone una questione di primaria importanza. Sarà lui, con la sua bizzarra vitalità, a muovere i fili dei crolli a catena, e, se vogliamo, a suggerire una possibile purificazione dai tanti "mali oscuri" della realtà che lo circonda. Nonostante qualcuno riesca a interdire questo vecchio genio, ugualmente sarà lui, con la sua intelligenza, a suggerire i destini dei personaggi di questa storia.

naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio naldinagrigio

L'interdetto: La voce degli invisibili

E anche lei sa, dottoressa, che quella richiesta non ha alcun fondamento giuridico, e tanto meno psichiatrico. Nessuna delle nevrosi di cui ho sofferto ha minimamente intaccato la lucidità della mia mente. Perché dunque mettere in scena questa stupida farsa?

L'interdetto è un romanzo che affronta, come in una lunga riflessione, i mali che affliggono la nostra società come l'ipocrisia, la corruzione e molte altre delle "malattie sociali" che attanagliano l'uomo moderno. In questa storia, scritta in modo scorrevole, anche se a tratti con un eccesso di "maniera", risalta la figura dell'anziano, del vecchio, ovvero di chi è in qualche modo la principale vittima sacrificale del nostro vivere quotidiano. Ma in questo caso si evince una sorta di riscatto da parte della vittima designata, che assurge a divenire in qualche modo artefice delle esistenze di coloro che sono barricati sul fronte opposto. Più che un poliziesco, il romanzo si rivela come una denuncia contro la morale asfittica che impregna la società, un romanzo in cui la figura di spicco, l'anziano professor Nullian, è il megafono attraverso il quale la denuncia, e forse la redenzione, trovano la loro voce.

Luigi Brasili  (08-10-2010)

Leggi tutte le recensioni di Luigi Brasili


Vota il libro!
La media è 3.03 (29 voti)
 
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom