?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
La simmetria dei desideri
Mishalà ahat yemina
Eshkol Nevo 
blank
Romanzo, Israele 2008
380 pp.
Prezzo di copertina € 18
Traduzione: Ofra Bannet Raffaella Scardi
Editore: Neri Pozza , 2010
ISBN 9788854503380


Neri Pozza

Mentre guardano le sequenze finali dei mondiali di calcio del 1998 quattro amici decidono, un po' per gioco, un po' per sfidare il destino, di scrivere il desiderio che vorrebbero diventasse una realtà quattro anni dopo, ovvero per i mondiali successivi. I desideri si realizzeranno in modo imprevedibile, segnando la vita, i legami e le storie degli amici.

naldina naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio

La simmetria dei desideri: L'insostenibile geometria dell'amicizia secondo Eshkol Nevo

Noi tutti sentiamo di appartenere a qualcosa solo quando siamo insieme.

Mentre la Francia vince i campionati mondiali di calcio con una squadra cosmopolita e variopinta, quattro amici giocano una bizzarra partita con il destino, infilando in foglietti piegati e ripiegati i loro desideri più profondi che vorrebbero vedere realizzati alla successiva edizione dei mondiali. La scadenza, ogni quattro anni, è uno spartiacque temporale, un confine invisibile e ideale tra speranze e promesse, tra l'evoluzione delle persone e dei loro rapporti ed Eshkol Nevo manovra con una certa abilità l'incrocio tra le personalità di Ofir, Churchill, Amichai e Yuval (a cui vanno aggiunte Ilana, Maria e Yaar) finché i desideri si realizzano, ma con una "simmetria" (che è poi quella del titolo) sfasata rispetto alle intenzioni. D'altra parte c'è una precisione divinatoria se un gioco nato per caso e per scherzo davanti alla televisione diventa un rituale rivelatorio, a cui i quattro amici torneranno spesso a fare riferimento. Come se gli servisse a comprendere che i desideri erano tutti giusti, ma al posto sbagliato, mentre le tracce delle loro vite venivano segnate, anno dopo anno, da quella che Eshkol Nevo chiama "incostanza dei sentimenti". La difficoltà di far coincidere i legami e i rapporti con i propri desideri non è l'unica che devono affrontare i quattro amici. Si devono destreggiare anche con le proprie famiglie, con una vita quotidiana fatta di guerra e di violenza, con città evanescenti e notti surreali. Si devono confrontare anche nell'intersezione di un'amicizia con l'altra dove, come capita nella realtà, il tradimento, l'assuefazione, il sospetto e la confusione prolificano in modo esponenziale. "Se è tutto sbagliato da cima a fondo, che almeno si tratti di un errore maestoso" scrive Eshkol Nevo e la sua "simmetria" più che geometrica deve essere matematica: pur di giungere alla stessa somma, quell'insieme che è poi il "desiderio" più importante, vale la pena scambiare i ruoli, magari in attesa dei prossimi mondiali.

Marco Denti  (29-06-2010)

Leggi tutte le recensioni di Marco Denti


Vota il libro!
La media è 3.09 (115 voti)
 

Articoli
lettera.com intervista Eshkol Nevo
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom