?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Guitar Man. Un'odissea a sei corde
Guitar Man
Will Hodgkinson 
blank
Romanzo, Inghilterra 2006
290 pp.
Prezzo di copertina € 15
Traduzione: Marta Arniani
Editore: Auditorium , 2009
ISBN 9788886784535


Auditorium

Ormai giunto ad un'età (superati i trent'anni) e a una condizione (marito e padre di due splendidi bambini) in cui è difficile, se non impossibile, vivere il sogno di diventare una rock'n'roll star, Will Hodgkinson decide di imparare a suonare la chitarra e di esibirsi davanti ad un pubblico. Un'avventura coraggiosa e per niente facile, che lo porterà a rivedere prima la chitarra e poi la sua stessa vita.

naldina naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio

Guitar Man: While My Guitar Gently Weeps, Will Hodginkson e l'ossessione delle sei (e delle dodici) corde

La musica è una questione di creazione e di espressione di quel che si ha dentro, e non ha niente a che vedere con la perfezione. Vai avanti con quella chitarra.

Stanco di suonare l'aria ascoltando i suoi dischi preferiti e di soffrire quella sottile sensazione di claustrofobia legata agli inevitabili ritmi e cicli familiari, Will Hodginkson decide di rinfrescare la memoria dei suoi sogni adolescenziali e parte alla riconquista della chitarra. L'odissea di cui si parla nel sottotitolo comincia subito con la ricerca della chitarra adatta e le ansie (per il prezzo, la qualità, l'ingombro nella vita familiare) sono immediate. Quando poi cominciano i primi esercizi, gli accordi, le corde, le accordature le paturnie diventano gli ingredienti basilari di una crisi esistenziale (o quasi). Figurarsi quando Will (Hodgkinson) decide che per la sua prima esibizione pubblica alla chitarra è il caso di affidarsi ad un gruppo assemblato con la stessa, caotica naturalezza dell'armata Brancaleone. Gestire una rock'n'roll band è anche peggio che provare a imparare a suonare la chitarra, è "un incubo logistico" per dirla con lo stesso Will Hodginkson e la ricerca dell'estasi dell'accordo perfetto si scontra con i tormenti quotidiani, le dinamiche caratteriali, i bambini da mettere a letto, la moglie che lo guarda di traverso. Una missione impossibile a cui però Will Hodginkson regala un lieto fine perché in fondo la verità è che "qualunque cosa stia succedendo nella tua vita, puoi metterla da parte suonando la chitarra ed entrare in un mondo molto più dolce". Curioso ibrido tra un manuale, un romanzo e un reportage (da Johnny Marr a Roger McGuinn sono parecchi i musicisti che, intervistati da Will Hodginkson, hanno voce in capitolo), Guitar Man è una lettura piacevole, spesso divertente che racconta in modo pratico e scorrevole (e senza particolari velleità letterarie o linguistiche, va detto) la complessità di un mondo, quello della musica in generale e della chitarra in particolare, che sono in apparenza è semplice e lineare. E proprio per questo è adatto a tutti: a chi sa quante corde usa Keith Richards e a chi non distingue un banjo da un basso: come tutte le "odissee" che si rispettino anche quella della chitarra è, nello stesso tempo, un punto di partenza e di arrivo. Consigliatissimo.

Marco Denti  (23-11-2009)

Leggi tutte le recensioni di Marco Denti


Vota il libro!
La media è 3.04 (95 voti)
 

Altri libri per parola chiave
Bassi istinti
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom