?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
A prova di killer
Without fail
Lee Child 
blank
Romanzo, Stati Uniti 2002
469 pp.
Prezzo di copertina € 8,90
Traduzione: Adria Tissoni
Editore: TEA , 2008
ISBN 9788850216215


TEA

Questa volta succede tutto per colpa di una donna. Un'agente dei Servizi Segreti, assegnata alla protezione di personalità politiche avvicina Reacher e, in virtù del suo passato militare, gli chiede di commettere un crimine: violare le difese che proteggono il vicepresidente. Dovrebbe essere un test, una prova per vedere quanto è sicuro il sistema che circonda il politico. La paga è buona. La ragazza gli piace e poi... perché no? Tanto dovrebbe essere tutto per finta. Si tratta di eludere dei veri professionisti ma nessuno si farà male, nessuno sparerà... e Jack accetta.

naldina naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio

A prova di killer: Come ammazzare un vicepresidente

Joe invece non ha fatto niente di ciò. Esulava dalla sua natura. Il problema di Joe era che sembrava un duro. Uno e novantotto, centodieci chili, una montagna d'uomo. Aveva due mani come due pale e la faccia come un guantone da baseball. Fisicamente eravamo due cloni, ma avevamo una testa diversa. Nel profondo lui era un tipo cerebrale, puro, in certo qual modo, persino ingenuo. Non pensava mai male. Per lui tutto era come una partita a scacchi. Riceve una telefonata, fissa un incontro e ci va. Come se muovesse il cavallo o l'alfiere. Non si sarebbe mai aspettato che qualcuno arrivasse e scaraventasse la scacchiera per terra.

Un interessante romanzo d'azione con un protagonista, a tratti stereotipato, come avviene sovente in questo tipo di narrativa made in USA, ma nel complesso credibile; Jack Reacher non è in realtà il solito improbabile superman, la solita macchietta da telefilm d'azione cui ci hanno abituati centinaia di romanzi d'oltre oceano che seguono il filone. C'è della naturalezza nelle "gesta", nel comportamento di Reacher, tali da lasciare in secondo piano le inevitabili smorfie del lettore a fronte di certe (poche per la verità) forzature narrative. Forse l'aspetto del libro che a una lettura superficiale può lasciare interdetti è che i personaggi non sono "romantici", nel senso letterario del termine e non letterale. Non ci si affeziona a Reacher, e nemmeno agli altri personaggi, quasi si trattasse di un romanzo classico di fantascienza dove l'ambientazione prevarica i personaggi, dove quel che conta è la storia, non chi la percorre. E funziona, decisamente. Al punto che alla fine nessuno starà a chiedersi quanto sia duro il clone di turno, di un Chuck Norris (o quanto risibile come attore) piuttosto che di un Van Damme; Reacher non è né l'uno né l'altro, è un uomo (quasi) normale, a volte più duro di altri duri, ma debole come tutti gli esseri umani reali e quindi inevitabilmente un perdente, anche quando vince, con buona pace dei fan dei suddetti immarcescibili (purtroppo) spaccatutto. E nessuno metterà in dubbio che James R. Grant o Lee Child che dir si voglia sia uno scrittore un po' più dotato di tanti altri suoi mediocri colleghi fatti con lo stampo.

Luigi Brasili  (14-09-2009)

Leggi tutte le recensioni di Luigi Brasili


Vota il libro!
La media è 3.03 (53 voti)
 

Altri libri per parola chiave
50/50 killer
Come un killer sotto il sole
Diario di un killer sentimentale
Il killer del ricamo
Killer Body
Killer sul velluto - Le indagini di Solo Malcolm
Killer summer
Petrolkiller
Social Killer. La rivolta dei nuovi schiavi
Unleashing the Killer App
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom