?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Il quadrato magico di Dürer
Il quadrato magico di Dürer
Giacinta Caruso 
blank
Thriller, Italia 2007
248 pp.
Prezzo di copertina € 14,50
Editore: Dario Flaccovio , 2007
ISBN 978-88-7758-782-4


Dario Flaccovio

Celia Swinton, brillante avvocato londinese, incaricata da un cliente di accertare l'autenticità di un disegno attribuito a Dürer, si rivolge a Duncan Beck, stimato professore universitario e massimo esperto inglese del pittore di Norimberga. Il disegno è custodito al Rosamunde's Cottage, sull'Isle of Man. Il primo weekend di giugno i due si danno appuntamento sull'isola, dove si sta svolgendo il Tourist Trophy, una gara automobilistica che attira appassionati da tutto il mondo. Al Rosamunde's Cottage però li attende una terribile sorpresa: il proprietario è stato assassinato e il disegno è sparito. Anche la governante della casa è stata ferita gravemente, ma prima di spirare ha avuto il tempo di rivelare alla polizia che gli assassini sono un uomo e una donna che si sono presentati dicendo di essere l'avvocato Swinton e il professor Beck. Per i veri Celia e Duncan inizia un incubo che sembra senza fine: braccati dalla polizia, per dimostrare la propria innocenza inseguono a loro volta i veri assassini. Finiscono così al centro di un intrigo che coinvolge Pitagora, la massoneria e l'Ordine dei Rosacroce. Per salvarsi, dovranno risolvere un enigma che risale al 1514, quando Dürer esegue la celebre incisione "Melanconia I".
Un thriller che indaga sulla storia dell'arte e sulla vita di un maestro della pittura.


naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio naldinagrigio

Il quadrato magico di Dürer: Codici antichi e gare di rally

Duncan Beck fece una pausa per rovistare nella sacca. "Insieme al diario c'era questo", disse mostrando a Celia un libro antico. De viribus quantitatis di Luca Pacioli, un matematico italiano del Rinascimento".
"Questi invece sono stati una vera sorpresa", continuò tirando fuori alcuni opuscoli. "I primi due - Fama fraternitatis e Confessio fraternitatis - furono pubblicati in Germania fra il 1614 e il 1615. Descrivono il viaggio compiuto in Oriente nel XV secolo da un cavaliere, Christian Rosenkreuz, per essere iniziato ai segreti delle scienze occulte. I due libelli si rivolgevano ad astrologi, cabalisti e alchimisti affinché si riunissero in una confraternita il cui fine era la rinascita dell'umanità. In poche parole, un appello a fondare la società segreta dei Rosacroce".


Una trama a metà tra il giallo e il thriller, quella che si svolge nel corso di questo romanzo, con tutti gli ingredienti previsti in questo tipo di storie: il morto di turno iniziale e la conseguente indagine da parte del poliziotto, lanciato nella caccia della coppia di assassini, in fuga attraverso i boschi della terra d'Albione. Secondo uno schema narrativo fin troppo abusato in questo genere di libri, i capitoli si alternano regolarmente tra il passato e il presente raccontando, ora la vita, vera o presunta, del pittore tedesco del titolo, ora l'avventura dei due affascinanti fuggitivi braccati dal brutto e disincantato ispettore di polizia. Ci sono alcune scene che mettono a dura prova la sospensione della credibilità da parte del lettore, cosa che peraltro avviene spesso in questo tipo di narrativa, ma nel complesso è un romanzo che si lascia leggere, volando via leggero, come del resto la stragrande maggioranza dei libri del filone tanto sfruttato in cui improbabili protagonisti si ritrovano a svelare antichi segreti ancora più improbabili. Fino all'immancabile colpo di scena finale...

Luigi Brasili  (06-07-2009)

Leggi tutte le recensioni di Luigi Brasili


Vota il libro!
La media è 3.26 (46 voti)
 
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom