?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Scorpioni in guazzetto
Alacranes en su tinta
Juan Bas 
blank
Noir, Spagna 2003
264 pp.
Prezzo di copertina € 12
Traduzione: Chiara Artenio
Editore: Alacrán , 2008
ISBN 9788889603857


Alacrán

Un taxi cerca di farsi strada nel traffico di Bilbao. All'interno il proprietario del Planisfero di Bilbao, il locale di pinchos più in voga del momento, che lotta tra la vita e la morte. Poco prima Pacho era immerso nella lettura delle memorie del suo socio ed amico Antontxu Astigarraga che gli hanno rivelato il suo passato di assaggiatore di Franco e di fiancheggiatore dell'ETA. Scopre anche come il suo amico è diventato un gourmet sopraffino, l'origine della sua passione per le donne obese ma soprattutto scopre il piano di vendetta, che sta perseguendo da anni, e capisce di essere l'unico in grado di bloccarlo.

naldina naldina naldina naldina naldinagrigio

Scorpioni in guazzetto: Memorie di un assaggiatore di Franco

Piporro mi raccontò che lo zio Patxi era talmente ciucco quel giorno che ebbe la malaugurata idea di sciacquare l'occhio di vetro nel pastís. Poi lo dimenticò nel bicchiere, lo ingoiò e per un paio di giorni dovette deporre l'uovo in un setaccio per poter recuperare l'occhio.

Scorpioni in guazzetto parte un po' in sordina concentrandosi nella figura di Pacho Murga descritto come un perdigiorno che passa gran parte del suo tempo tra le case da gioco e i bar. La narrazione dei vari episodi della sua vita, i rapporti con le donne, con il padre, le preferenze culinarie e le notti brave, procede in maniera disordinata fin quando Pacho si imbatte in Antontxu Astigarraga, una sorta di dottor Jekyll e mister Hyde capace di preparare pinchos sopraffini e di lasciarsi andare a scatti d'ira incredibili. A questo punto l'amico e poi socio in affari di Pacho diventa il personaggio centrale del romanzo che procede in maniera più lineare e con un ritmo serrato. Dopo l'apertura del Planisfero di Bilbao, Pacho trova per caso un libro di memorie di Antontxu e incuriosito dalla personalità di questo, decide di leggerlo. Apre così il vaso di Pandora sul passato tumultuoso del suo socio che lo travolge come un fiume in piena fino alla resa dei conti. L'autore vuole sicuramente condannare gli eccessi e le contraddizioni dell'ETA e per far questo sceglie un romanzo noir popolato di personaggi al limite della caricatura, che diventano protagonisti di situazioni il più delle volte esagerate. Il risultato è un libro piacevole, anche se non dall'inizio, con una trama ben congegnata e che, seppur con tutte le caratteristiche del romanzo noir, riesce nell'intento di strappare più di un sorriso. Le frequenti divagazioni culinarie aggiungono colore al racconto e hanno il pregio di stimolare nel lettore curiosità per Bilbao e per i locali in cui si servono i pinchos.

Laura Laera  (19-04-2009)

Leggi tutte le recensioni di Laura Laera


Vota il libro!
La media è 3.07 (85 voti)
 
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom