?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
The Clash
The Clash
Joe Strummer  Mick Jones  Paul Simonon  Topper Headon 
blank
Musica, Inghilterra 2008
370 pp.
Prezzo di copertina € 49
Traduzione: Claudia Benetello Anna Mioni
Editore: ISBN , 2008
ISBN 9788876381089


ISBN

Sono sempre stati scomodi i Clash. E' stato quello spirito da last gang in town, quell'essere sempre nella parte, ad atteggiarsi come gli ultimi duri prima dell'apocalisse, che non è mai andato giù e la loro storia, attraverso le voci dei protagonisti e le splendide immagini fotografiche conferma, per dirla con Lester Bangs, che "erano giusti", che vuol dire che erano schierati, convinti (e alla fine era proprio la loro convinzione a renderli credibili).

naldina naldina naldina naldina naldinagrigio

The Clash: I mille volti della Garageland, i Clash secondo i Clash

C'è qualcosa di molto bello nell'arrivare, fare la tua battuta e poi andartene.

Le immagini finali dei Clash, come un'unità da combattimento, solidi, feroci, in sintonia con il pubblico, erano in contraddizione con la realtà di una gang sempre sul filo del rasoio. Bernie Rhodes contro Mick Jones, Mick Jones contro Joe Strummer, Joe Strummer e Paul Simonon contro l'eroina di Topper Headon. I Clash in cima al mondo cominciarono proprio a perdere i pezzi e gli scatti nell'ultima sezione di questa magnifica autobiografia per immagini sono fin troppo eloquenti: Mick Jones solo davanti al suo ghetto blaster, Joe Strummer con l'ukulele che sarà compagno di strada negli anni dopo lo scioglimento non fanno che ribadire quanto i Clash fossero speciali e che quindi fossero di continuo oggetto di un desiderio fortissimo, il desiderio dei fans, di sentirsi altrettanto speciali. Questo libro è l'apologia di quel rapporto, di quel legame perché al di là dei primordiali impatti sonori e poi dell'evoluzione verso forme musicali più complesse e colorite, quello che lasciarono fu un coacervo di contraddizioni furiose e iconoclaste, ma, come ha scritto Jonathan Coe, quando suonavano i Clash tutto era "meravigliosamente e inaspettatamente a posto". Ed è giusto che, insieme alle numerose interviste raccolte da Mal Peachey, siano proprio le immagini (in grande formato, a colori e in bianco e nero, dal vivo e nei backstage, delle chitarre e di memorabilia e di altro ancora) le protagoniste della storia dei Clash perché fin dagli esordi l'attenzione ai dettagli, pur in un'apparente trasandatezza generale, è stata feroce. Le camicie spruzzate da Paul Simonon, le chitarre maltrattate da Joe Strummer, gli stivali e le cinture, tutto quanto ha contribuito a generare la leggenda dei Clash c'è in questo libro che mostra, dove ci fosse ancora bisogno, quanto simboli, segni, graffi e colori siano importanti a decidere un'appartenenza, o per essere più chiari, uno stile. Ecco: stile è la parola giusta perché i Clash anche nel rigido recinto di un impianto fotografico riescono a comunicare sempre l'idea di essere le persone giuste nel posto giusto. Anche in mezzo a una strada, anche ad un passo dallo scioglimento, come si può vedere arrivati all'epilogo finale. Manca soltanto la musica, ma ci sono pagine in cui sembra persino di sentirla.

Marco Denti  (28-11-2008)

Leggi tutte le recensioni di Marco Denti


Vota il libro!
La media è 4.51 (52 voti)
 

Altri libri per parola chiave
Banditi senza tempo
Blitzkrieg Punk
Il futuro non è scritto - Nel Regno Unito dei Clash
Jim Carroll
La mia banda suona il (punk) rock
Post-punk 1978-1984
Punk capitalismo. Come e perché la pirateria crea innovazione
The Clash (Zaccuri, Vites)
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom