?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Canti di Natale

Charles Dickens 
blank
Racconti, Inghilterra 1843
475 pp.
Prezzo di copertina € 16,80
Traduzione: Luca Lamberti
Editore: Einaudi , 2008
ISBN 9788806190996


Einaudi

Raccolti in un unico volume i racconti di Natale di Charles Dickens (Canto di Natale, Le campane, Il grillo del focolare, La battaglia della vita, Il patto col fantasma.): non solo il celebre Canto di Natale con il suo ormai leggendario protagonista, Scrooge, ma anche tutti gli altri episodi legati all'atmosfera natalizia in cui l'autore inglese ha tratteggiato in maniera indimenticabile alcuni elementi fondamentali della natura umana.

naldina naldina naldina naldina naldina

Canti di Natale: Spirits in the material world, nella città con i fantasmi di Charles Dickens

Gli uomini possono accordarsi allo stesso modo su una cosa vera e su una falsa, e anzi l'esperienza generale dimostra che la moltitudine ha torto molto di frequente, e l'entità di questo torto è stata analizzata così spesso e con tanta cura e fatica che ormai è ben chiaro che l'autorità del consenso universale non è sempre affidabile.

Il Canto di Natale nel ventunesimo secolo ha uno strano sapore e non solo perché, come scrisse un eminente critico e storio della letteratura inglese, Mario Praz, "fu il primo romanziere a comprendere la poesia di una grande e sinistra metropoli moderna", come oggi sembrano tutte le città. E' un acuto che spiazza: mentre la parola avidità torna a far capolino negli editoriali, riletta, si presume, su antichi vocabolari, la storia di Scrooge assume contorni del tutto particolari, come se fosse una sorta di presagio. In sé ha molti elementi fantastici o magici, che ne hanno fatto una leggenda attraverso lo spirito di Marley e di tutti gli altri fantasmi, nonché quello più difficile da digerire, quello di Timmy, forse anche perché solo ventilato nella notte di Natale. L'elemento magico, determinante nella maturazione delle atmosfere di questi racconti è però soltanto un passaggio, tale che persino Charles Dickens si premura di affrontare in linea diretta il lettore con l'intenzione esplicita di far notare che c'è qualcosa in più dietro e dentro le voci degli spiriti che aleggiano in città nella notte di Natale e infatti scrive: "Erano stati un sogno i suoi dolori, le sue gioie, gli attori del dramma, lui stesso? E l'autore di questo racconto è forse un sognatore che si risvegli solo adesso? Se è così, amico che lo ascolti e gli sei caro in ogni sua visione, cerca di tenere bene a mente le fosche e tangibili realtà da cui sono emersi quei fantasmi della mente, e nella tua sfera d'azione, perché nessuna sfera è troppo ampia o troppo limitata per tale scopo, sforzati di emendarle, di renderle più rare, di temperarne l'asprezza". Si può circoscrivere e dibattere a lungo sulla natura filantropica, magari moralista o solo romantica delle piccole apocalissi natalizie di Dickens, ma è anche vero che mentre cerca il "lieve movimento della sua anima" ogni personaggio, ogni protagonista trova divagazioni e rivelazioni molto umane, troppo umane che, non a caso, sono diventate un cliché, un luogo comune, persino uno standard più pop che popolare, se si pensa alle riduzioni per immagini. Ma Walt Disney (per primo) ha avuto il pregio e la fortuna di semplificare, certo non di spiegare la natura più intima dei Canti di Natale che al di là dell'implicito contesto delle "fosche e tangibili realtà" riportano sempre agli uomini e agli spiriti, loro riflessi, dentro quelle realtà. E' infatti la voce di uno degli spettri, nelle pagine finali di questa elegante e esauriente raccolta, a illuminare il filo rosso che lega tutti i racconti: "Guarda la quintessenza di quello che tu hai scelto di essere". Vale per tutti gli Scrooge di questo mondo, nella Londra dell'Ottocento e a New York ieri e l'altro ieri.

Marco Denti  (02-10-2008)

Leggi tutte le recensioni di Marco Denti


Vota il libro!
La media è 3.36 (50 voti)
 

Dello stesso autore
Grandi speranze
Oliver Twist

Altri libri per parola chiave
Assassini dei giorni di festa
Christmas
Fuga dal Natale
Il Panettone
Il folletto distratto e la bambina capricciosa
Interiorae
La lega antiNatale
Natali d'Italia
Storie di fantasmi per il dopocena
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom