?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Colori, miracoli e ombre di un eroe ciabattino
Colori, miracoli e ombre di un eroe ciabattino
Walter Da Pozzo 
blank
Romanzo, Italia 2007
190 pp.
Prezzo di copertina € 10
Prefazione: Andrea Camilleri
Editore: Graus , 2007
ISBN 978-88-8346-165-1


Graus

La storia parte da Marsiglia, dove la famiglia di Alfonso è emigrata per cercare la fortuna, che non arriverà. E quindi il ritorno a san Marzano, lungo le acque del Sarno all'ombra del Vesuvio, per ricominciare. Ed è da queste terre che Alfonso, ciabattino, fante del Re, intraprenderà il suo lungo viaggio interiore, che lo condurrà attraverso due guerre, a percorrere un intero secolo, ad amare, a maledirsi, a vedere tante vite accendersi e spegnersi.

naldina naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio

Colori, miracoli e ombre di un eroe ciabattino: Qualche ombra, miracoli mancati, tanti colori

Il suo peccato era stato rimosso insieme alla colpa. Nannina era stata un passaggio funambolico della sua esistenza, andato via nel tempo. Quel sorriso, che tanto lo aveva rincuorato nella notte del contrabbando, non lo possedeva più. Era scomparso attraverso la confessione, mentre fitti rumori di legno stirato circondavano il suo inginocchiarsi dinanzi al pretone assonnato.

Il Sarno e l'Isonzo sono due fiumi che attraversano terre completamente diverse; terre distanti tra loro, ma accomunate dall'aver bagnato la vita e la storia del protagonista di questo libro: Alfonso. Mastro Alfonso, artigiano la cui arte ha del miracoloso, nella sua lunga vita vede i colori di entrambi i fiumi; si bagna infatti da bambino nel Sarno, fiume che scorre, un tempo libero dai miasmi dell'inquinamento, nei luoghi delle origini di Alfonso; che si bagna, appena poco più grande, del sangue che scorre assurdamente molto più a nord, ai piedi della montagna che porta a Caporetto. Insieme a lui c'è Totonno 'o ciclista, compagno inseparabile nell'infanzia, nella guerra, e per tanti anni a venire. Totonno, che viaggia spedito, libero e senza paura, sulla sua bicicletta, tuffandosi con essa nel Sarno così come tra le file nemiche salendo la montagna; oppure tra i disgraziati che dormono all'addiaccio dopo che le loro case sono state distrutte dal terremoto che devastò l'Irpinia nei primi anni '80. Quel Totonno, amico e cognato di Alfonso, sarà anche la causa involontaria delle prime ombre che si insedieranno nel cuore di Alfonso, ombre dalle quali sarà difficile liberarsi; ma col tempo Alfonso riuscirà a squarciare quelle nubi, regalando luce a coloro che gli vivono accanto, uno per tutti il nipote, autore del libro.
La storia del ciabattino di San Marzano attraversa quasi un intero secolo, tanto egli ha vissuto lasciando l'eredità del suo vissuto all'autore, che ne ha fatto un libro vibrante di emozioni, raccontando la storia del novecento attraverso la storia di un uomo. Nel libro c'è una bella prefazione di Camilleri, che non è affatto di parte, che esalta a ragione le pagine di questo libro. E non si può che essere d'accordo col Maestro, dopo aver letto questa storia. Unico appunto, nella parte centrale del libro alcuni capitoli suonano più come riassunti di storia che come racconto vero e proprio.


Luigi Brasili  (28-09-2008)

Leggi tutte le recensioni di Luigi Brasili


Vota il libro!
La media è 3.23 (38 voti)
 
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom