?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Ritorno sulla terra
Returning To Earth
Jim Harrison 
blank
Romanzo, Stati Uniti 2007
280 pp.
Prezzo di copertina € 18,50
Traduzione: Francesca Di Pietro Stefano Tettamanti
Editore: Rizzoli , 2008
ISBN 9788817020046


Rizzoli

La morte di Donald, un uomo che amava la vita come la terra, schiude una rete di legami, di affetti, di storie che sono qualcosa in più di una famiglia e rappresentano la vera anima e il senso ultimo dell'esistenza.

naldina naldina naldina naldina naldinagrigio

Ritorno sulla terra: Cronaca di una morte annunciata

Noi crediamo di essere all'interno dell'uovo ma in realtà siamo fuori. E' che dentro ci sentiamo più sicuri.

Nell'assecondare l'attesa della morte, ormai inevitabile, Donald, sua moglie e i figli, una famiglia che si regge più sull'idea di legami e di storie, piuttosto che su quello della parentela, ricostruiscono intere vite. "A me piacciono le storie con dentro le persone" dice uno di loro e sembra più una confessione di Jim Harrison che della voce di uno dei personaggi perché agganciando ricordi su ricordi non riprende forma soltanto la vita del predestinato, ma anche quella di tutte le altre esistenze che, in un modo o nell'altro si sono intersecate con la sua. Come il coro di un tragedia, le voci dei personaggi si sovrappongono, una dopo l'altra, senza soluzione di continuità, a creare una sinfonia, una "sola" voce che racconta il sogno, la realtà, la vita, la morte: quando mangiano, quando viaggiano (due delle attività fondamentali per i personaggi del romanzo) è uno scorrere di tentativi, di emozioni, di ricerche, un modo di restare legati alla terra, all'anima di chi se ne va, ma anche a se stessi, come se fosse l'insieme a determinare la personalità, l'anima stessa. E' proprio qui il senso del romanzo: nella differenza tra "reale valore" e "puro costo", due metafore di derivazione economica che però Jim Harrison utilizza per spiegare il senso dei legami perché "quella che consideriamo la realtà comune ha bisogno del contatto e della rassicurazione di altri" e di volta in volta dobbiamo decidere in quale colonna, valore o costo dobbiamo iscrivere i nostri dati. "Non si può essere certi di chi siamo". Si capisce anche perché L'amore ai tempi del colera di Gabriel Garcìa Màrquez, ritorna con una certa frequenza. Nelle prime pagine di quell'atipico romanzo di Gabo si legge: "Ognuno è padrone della propria morte". E' il senso ultimo del "ritorno alla terra", perché a differenza di come è stata affrontata recentemente da Richard Ford e Philip Roth, la morte è vista come scelta ("Puoi ricordarmi ma lasciami andare"), così come la vita che viene illuminata dalla fine, così come il romanzo è si conclude e si accende quando è il momento di "salire sulla collina". Un finale impeccabile per uno dei libri più belli e intensi di quest'anno.

Marco Denti  (31-08-2008)

Leggi tutte le recensioni di Marco Denti


Vota il libro!
La media è 3.89 (29 voti)
 

Dello stesso autore
Dalva
Luci dal nord
L'uomo dei sogni
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom