?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Una canzone per Bobby Long
Off Magazine Street
Ronald Everett Capps 
blank
Romanzo, Stati Uniti 2004
300 pp.
Prezzo di copertina € 18
Traduzione: Sebastiano Pezzani
Editore: Mattioli 1885 , 2008
ISBN 9788862610254


Mattioli 1885

Due spiriti liberi, tanto colti quanto sbandati, raccolgono per strada una ragazzina abbandonata a se stessa. Vogliono offrirle un futuro, un'istruzione e una via di fuga dai bassifondi.

naldina naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio

Una canzone per Bobby Long: L'istruzione e la vita secondo Bobby Long

Abbiamo sempre avuto una smania di vivere persino eccessiva e non abbiamo mai capito tutti quelli che non l'avevano. La vita ce la siamo sempre goduta. Non siamo mai stati spettatori della vita.

La storia di Una canzone per Bobby Long è conosciutissima più per il film di John Travolta e il disco del figlio (Grayson Capps) che per il romanzo del padre, qui presente. In realtà tutto comincia proprio con la storia di Bobby Long, che Ronald Everett Capps aveva dedicato ad "un essere imperfetto", tormentato da una legione di demoni interiori accompagni da robuste dosi di alcol. "Abbiamo sempre avuto una smania di vivere persino eccessiva e non abbiamo mai capito tutti quelli che non l'avevano. La vita ce la siamo sempre goduta. Non siamo mai stati spettatori della vita": questa potrebbe esere la dichiarazione d'intenti di Bobby Long e Ronald Everett Capps ne racconta tutte le gesta, le avventure nonché i picareschi amici con il taglio asprigno dei grandi storyteller sudisti: Flannery O'Connor, Tennesse Williams, William Faulkner, ma anche ricordando John Kennedy Toole e la sua "banda di idioti". Vivendo nell'America a cavallo degli ultimi due secoli, non gli mancano però spunti polemici come quando dice: "L'istruzione è quello che serve per condurre una vita felice. Il sapere è mera informazione e l'istruzione è quello che ci vuole per essere felici. Qualunque forma di sapere che non contribuisca alla tua felicità non fa parte della tua istruzione". E' proprio lì che Bobby Long e Byron Burns trovano un motivo di redenzione dopo le alluvioni di alcol e le infinite odissee da un buco all'altro dentro e attorno a New Orleans: insieme si dedicano a educare Hanna, una ragazzina sola e disperata che grazie alla gentile assistenza dei due loser troverà una via d'uscita dalla disperazione e dalla solitudine. Ovviamente, Bobby & Byron sono troppo anarchici e inaffidabili per godere della loro piccola vittoria, ma se è vero che, come dice uno di loro, "per avere un'istruzione, basta solo un dannato romanzo", forse Una canzone per Bobby Long è quello giusto.

Marco Denti  (16-06-2008)

Leggi tutte le recensioni di Marco Denti


Vota il libro!
La media è 2.61 (62 voti)
 

Dello stesso autore
Il libro di Rose
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom