?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Clotilde e la donna senza nome
Clotilde e la donna senza nome
Bruno Coppola 
blank
Romanzo, Italia 2007
295 pp.
Prezzo di copertina € 16,80
Editore: Le Lettere , 2007
ISBN 8860870615


Le Lettere

Al suo ritorno da un viaggio in America Clotilde viene a sapere che Sauro, suo compagno di vita e commissario di polizia, ha subito un attentato. La sua macchina è stata fatta esplodere e lui è l'unico sopravvissuto. Una donna che dice di chiamarsi fiammiferino la contatta, vorrebbe incontrarla. All'incontro la donna misteriosa svela quello che "l'entità" chiede a Clotilde: deve passare le informazioni che riceverà al questore in persona. Ma a Clotilde il ruolo di passaparola sta evidentemente stretto. Inizia così la sua indagine che la porterà ancora una volta a svelare l'intricato mistero.

naldina naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio

Clotilde e la donna senza nome: Ovvero nome in codice Fiammiferino!

Cara Claudia, il piano è fallito, tua figlia mi ha riconosciuto. Sono mortificata e pentita di aver accettato un incarico così aleatorio e dunque mi dimetto. Naturalmente non sono in grado di fare apprezzamenti su tua figlia: potrebbe essere una spacciatrice d'oppio o... Cappuccetto Rosso, non so.

Clotilde e la donna senza nome è l'ultimo libro di Bruno Coppola, in ordine di tempo, che narra le vicende investigative della giovane napoletana. Clotilde in questo quinto romanzo è cresciuta, non è più un'insegnante ma ha deciso di assecondare la sua passione per il mistero diventando ufficialmente un'investigatrice privata con tanto di licenza e ufficio. Immutata resta invece, rispetto agli altri libri che la vedono protagonista, la sua capacità di mettersi nei guai, l'inquietudine e la curiosità che la spingono con ostinazione a ricercare la verità. "Sì, doveva pensare. Finalmente cominciava a intravedere la cornice di un quadro finora composto di sole macchie colorate, mischiate insieme senza ordine né logica". Clotilde appare a volte un'eroina di fumetti d'altri tempi intenta a sconfiggere il male senza curarsi affatto dei rischi che corre. Nei libri di Coppola si respira aria di Napoli. Dalle pagine traspare l'affetto che lo scrittore ha per la sua città, per la sua cultura. Anche quando pone l'accento sui problemi e i malesseri della città ammettendo che qui più che altrove "il confine tra legalità e illegalità è un semplice orizzonte, basta aguzzare la vista e... scompare", l'autore si affretta ad aggiungere che non è vero che non ci sono napoletani innocenti, tutti colpevoli non significa ciascuno. O ancora quando spiega che i napoletani salgono sui pullman sempre dalle porte sbagliate non per spirito di contraddizione ma per paura e basta, perché le porte non sono tutte uguali, quelle centrali sono più grandi e anche più sicure poiché si trovano al centro del pullman. In questo senso è immediato il paragone con un altro scrittore di romanzi appassionato della propria terra come Camilleri. Una trama interessante non priva di colpi di scena.

Laura Laera  (10-04-2008)

Leggi tutte le recensioni di Laura Laera


Vota il libro!
La media è 2.9 (43 voti)
 

Altri libri per parola chiave
Acqua Storta. La versione dell'acqua
Adelante
Dieci
Il senso del dolore
La condanna del sangue
La dote
La manutenzione degli affetti
Luccatmì
Mosca più balena
Più o meno alle tre
Scosse
Vedi Napoli
Verde napoletano
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom