?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Bloody rainbow
Bloody rainbow
Alda Teodorani 
blank
Antologia, Italia 2006
287 pp.
Prezzo di copertina € 13
Editore: Halley , 2006
ISBN 88-89920-03-3


Halley

Bloody Rainbow è un libro diverso dai soliti scritti. L'autrice stravolge quella che generalmente è la struttura di un testo di narrativa e unisce pensieri personali, racconti, interviste, fotografie e disegni per raccontare se stessa e i suoi pensieri sull'amore, la vita, i rapporti interpersonali e la morte. Ha modi insoliti di comunicare le sue idee e, soprattutto nella prima parte, utilizza le parole per provare ad instaurare un dialogo con i lettori: prima di ogni intervento c'è sempre una nota in corsivo con la quale introduce l'argomento e sembra voler parlare in maniera diretta con quanti leggeranno le sue pagine. E' una raccolta di pensieri, punti di vista, racconti ed interviste dalle quali viene fuori il pensiero universale della scrittrice, che così mette a nudo la sua essenza.

naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio naldinagrigio

Bloody rainbow: Dedicato a te che leggi

"Non ti amo più"... frase temutissima, ancor più temuta di una altrettanto irrimediabile che recita: "non voglio più vederti".
Quando lui/lei ti dice: "non ti amo più" cosa vedi nei suoi occhi?
C'è la stessa desolazione di un frigorifero vuoto. Uno di quei vecchi frigoriferi che hanno l'interno verdino, appannato dagli anni, con un limone mezzo ammuffito nel cassetto delle verdure, una bottiglia di minerale (di plastica, da un litro e mezzo) con due dita d'acqua sul fondo e un cartone di latte (questo da un litro) strappato coi denti e con dentro qualche misera goccia inacidita.
Che altro? Ah. Un gambo di sedano avvizzito; una carota annerita.


La parte a mio avviso più interessante del libro è quella finale, dove l'autrice riporta una serie di interviste, tutte piuttosto differenti tra loro e portate avanti in una maniera molto rilassata e confidenziale, in cui si delinea un profilo di Alda Teodorani netto e chiaro. Paradossalmente è proprio nel passaggio conclusivo di questo singolare testo improntato sulla volontà di dialogare con i lettori che la scrittrice riesce a dare il meglio di sé, a comunicare in maniera veramente incisiva. Il resto non è perfettamente chiaro come sia stato messo insieme, unito, reso un libro che non è né un romanzo, né una raccolta di racconti e tanto meno un saggio. Ecco, spiazza un po' girare pagina e trovare qualcosa di completamente differente da quello che si è letto poco prima. E' un esperimento letterario forse non del tutto riuscito, ma in ogni modo assolutamente originale, sui generis. Difficile dare una collocazione netta a questo libro, sono tante cose tutte insieme e forse sarebbe stato meglio separarle, renderle autonome, parole a sé che potessero dare in singoli momenti sensazioni differenti. Inizialmente ci sono pensieri sull'amore e il dolore, i sentimenti che rimangono impressi una volta finito di leggere. Poi gli sms, un'antologia di racconti commentati direttamente da Alda in prima persona, alcuni hanno fatto parte di raccolte, qualcuno è diventato il soggetto per un fumetto, altri sono scaturiti da riflessioni private che hanno trovato vita attraverso la scrittura. Solo alla fine (perché non all'inizio?) le interviste di cui sopra o, meglio, le chiacchierate che l'autrice ha fatto con diversi personaggi, amici o conoscenti e che, mi ripeto, riescono con domande indovinate, ragionamenti arguti e commenti mai banali, a spiegare le scelte di sensazioni forti, violente e cupamente nere che Alda ama raccontare.

Alice Scolamacchia  (05-03-2008)

Leggi tutte le recensioni di Alice Scolamacchia


Vota il libro!
La media è 2.84 (57 voti)
 

Dello stesso autore
Incubi
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom