?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Stati Falliti
Failed States
Noam Chomsky 
blank
Saggio, Stati Uniti 2006
350 pp.
Prezzo di copertina € 17
Traduzione: Bruna Tortorella
Editore: Il Saggiatore , 2007
ISBN 9788842814337


Il Saggiatore

L'impostazione delle politiche americane degli ultimi dieci anni vista attraverso la lente di uno degli osservatori più lucidi, critici e acuti: dagli "stati fuorilegge" agli "stati falliti".

naldina naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio

Stati Falliti: Vanishing America

Una delle cose più difficili da fare, ma anche delle più importanti, è guardarsi onestamente allo specchio. Se lo faremo, non dovremmo avere difficoltà a riconoscere le caratteristiche degli "stati falliti" proprio in casa nostra.

Se qualcuno cercava una conferma analitica alle impressioni e alle emozioni, inquietanti, suscitate dalla lettura de La Strada di Cormac McCarhty o dall'ascolto di un'ampia selezione delle ultime canzoni e dei concerti più recenti di Bruce Springsteen, troverà, purtroppo è il caso di dire, conferma in questa raccolta di saggi di Noam Chomsky. L'introduzione è esplicita fin dalle prime righe e diventa lapidaria nel cuore del libro dove si sostiene che "il senso di impotenza degli americani ha raggiunto livelli allarmanti" e non bisogna essere sociologi o politologi per rendersene conto. Basta un po' di compassione per i morti in Iraq (una sconfitta annunciata) o per la sordida e maldestra indifferenza con cui il governo americano ha affrontato le onde di Katrina e la distruzione di New Orleans (un disastro ampiamente annunciato a cui Noam Chomsky dedica un'ampia parte del libro) per capire che il distacco tra la politica e la realtà e per estensione tra le bugie e la verità sia diventato incolmabile e foriero di quei presagi oscuri e minacciosi che scrittori, storyteller e songwriter hanno percepito, intuito e raccolto. Noam Chomsky quelle sensazioni le spiega con la consueta, metodica, puntigliosa e precisa capacità di analisi, raschiando in maniera chirurgica la superficie delle falsità ufficiali. E' li che, in un clima di automatismi che ricorda le mobilitazioni che portarono, novant'anni fa, alla prima guerra mondiale, scopre come siano stati denunciati, aggirati, sospesi e in qualche modo depotenziati i trattati di non proliferazione nucleare, a partire proprio dagli Stati Uniti. Atti, cifre e documenti ufficiali alla mano, nota Noam Chomsky, lasciano intendere che un conflitto su base nucleare è sempre più probabile e, citando altri esperti, persino "inevitabile". Forse è quella la soluzione finale: non ci saranno più ne' stati fuorilegge, ne' stati falliti, non ci sarà più niente, nemmeno il ricordo di come è cominciata l'apocalisse.

Marco Denti  (16-12-2007)

Leggi tutte le recensioni di Marco Denti


Vota il libro!
La media è 3.34 (32 voti)
 

Dello stesso autore
Linguaggio e libertà
11 Settembre. Le ragioni di chi?
Capire il potere
Lezioni di potere
Anarchia e libertà. Scritti e Interviste
Il bene comune
Il golpe silenzioso. Segreti, bugie, crimini e democrazia
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom