?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
L'uomo di Galileo
Les Hommes de Galilée
Frédéric Serror 
blank
Romanzo, Francia 2006
406 pp.
Prezzo di copertina € 17,90
Traduzione: M. Cumbo
Editore: Barbera , 2006
ISBN 8878991236


Barbera

Nella Francia del 1628, la misteriosa morte di un bambino "inesistente" sconvolge la vita della cittadina di Aix-en-Provence. A incaricarsi dell'indagine è Claude-Nicolas Peiresc, magistrato, nonché collezionista di opere d'arte, astronomo, bibliofilo, assistito dalla nipote Camille, che sogna di diventare una grande pittrice. Nell'affannosa ricerca della verità, la giovane inizierà un lungo viaggio che la porterà a incrociare il cammino di grandi filosofi, scienziati e artisti del suo tempo, da Pierre Gassendi a Galileo Galilei, sullo sfondo di un secolo controverso, ricco di fermenti scientifici e tormentato dall'ombra dell'Inquisizione. Giunta a Roma sulle tracce di un misterioso codice segreto che cercherà di svelare con l'aiuto dell'amico Albert, si troverà a conoscere i retroscena e gli oscuri intrighi del processo a Galileo e assisterà, impotente, alla condanna di un innocente.

naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio naldinagrigio

L'uomo di Galileo: Quale dei tanti?

Ti invito, caro lettore, a seguirmi in un periplo
mentale nella Provenza degli inizi del XVII secolo. La
immaginavi lontana, ti rende invece la mano. Avevi
paura della sua geografia, ed essa ti viene incontro.
Il tempo non conosce interruzioni di sorta, abbraccia
ogni epoca, anche la tua...


Un romanzo che all'inizio attira, lo stile è discreto, si viene calati bene nell'atmosfera della Francia dell'epoca di Galileo, tra intrighi di corte, epidemie di peste e scienziati votati alla conoscenza.
Ma dopo i primi capitoli la storia perde diversi colpi, anche a causa della quantità esagerata di personaggi secondari o comparse che fanno capolino con i loro nomi poco familiari, generando confusione nel lettore che si perde tra i vari personaggi di turno domandandosi cosa abbiano a che fare con la trama.
Più avanti, prima ci si ritrova a cercare di scoprire cosa c'entri il titolo con la protagonista principale, Camille, coinvolta suo malgrado nella decrittazione di un misterioso messaggio in codice rinvenuto nella biblioteca dello zio Peiresc, poi si prosegue (con fatica) aspettando la svolta, il colpo di coda, qualsiasi cosa che possa rendere il mare di parole agitato quanto quello che la ragazza affronterà in un viaggio alquanto improbabile. Ma resta solo la calma piatta.
Si arriva alla fine pensierosi, con la sensazione di essersi persi qualche passaggio fondamentale, dopo aver letto il riassunto degli ultimi anni di Galileo e della sua condizione di "eretico" davanti all'Inquisizione (decisamente più interessante la descrizione del monaco-scienziato Gassendi).
Niente di più. Camille ci saluta, non ci mancherà.
Incomprensibile poi la scelta del titolo, quello originale, al plurale aveva molto più senso.


Luigi Brasili  (09-12-2007)

Leggi tutte le recensioni di Luigi Brasili


Vota il libro!
La media è 2.33 (30 voti)
 

Dello stesso autore
L'enigma di Cartesio

Altri libri per parola chiave
Galileo e il segreto dei Maya
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom