?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Io ho ucciso Masaccio
Io ho ucciso Masaccio
Gianfranco Micali 
blank
Thriller, Italia 2007
285 pp.
Prezzo di copertina € 15
Editore: Pendragon , 2007
ISBN 9788883425271


Pendragon

Micali gioca su due differenti registri letterari. Il primo si svolge nel periodo in cui è morto Masaccio, il 1428, e prende avvio dalla sibillina ed inquietante affermazione di Filippo Brunelleschi "Masaccio è stato ucciso per invidia". Il secondo si rivolge ai giorni nostri e prende avvio dal brutale assassinio dello stilista Carlino Lince impegnando il protagonista Fangio Mazzarino, ex analista dei servizi segreti, ad indagare tra archivi, libri, documenti antichi per far luce sul mistero. Qui l'autore riesce a caratterizzare i diversi luoghi e ambientazioni in cui si svolge la storia descrivendo con estrema cura e attenzioni i tormenti e le contraddizioni dei personaggi avvicinandoli quanto più possibile al comune sentire del lettore. In particolare, colpisce la figura di Fangio, uomo sulla cinquantina, carico di esperienza e di disincanto, che ormai ha visto e conosciuto tutto della vita e che conduce le sue indagini con un misto di fatalismo e di prudente auto analisi, senza perdersi nelle finzioni dei romanzetti d'appendice. Concreto e veritiero anti-eroe che fa il verso ai tanti falsi miti che circolano in giro rispetto alla figura maschile forte, decisa e autoritaria che non si interroga su niente e su nessuno, imponendo una visione più matura e meno distorta del reale. Assieme a lui si accompagna Sara, un'energica e forse un poco illusa poliziotta esperta di arti marziali che lo aiuterà più volte durante lo svolgersi della trama e che rappresenta il lato duro e aggressivo dell'universo femminile. Aspetto latente di un certo tipo di donna e mai del tutto analizzato dalla psicanalisi odierna.

naldina naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio

Io ho ucciso Masaccio: Un mondo fatto di intrighi, di oscuri incontri, di rituali esoterici



E' raro incontrare in questi tempi così legati alla superficialità delle cose una persona carica di sentimento e di cultura capace di andare a fondo alle questioni umane. Ancor di più incontrare uno scrittore che unisca l'umiltà e l'affabilità del suo disporsi verso gli altri alla capacità indiscutibile di un divulgare divertente ed intrigante. Tutto questo è Gianfranco Micali, autore del sorprendente io ho ucciso Masaccio, che ha saputo ricreare nel suo thriller a sfondo storico le atmosfere della Firenze dell'epoca di Masaccio intrecciandole abilmente con la contemporaneità delle situazioni e dei personaggi a lui più vicine.
Micali mette a frutto tutta la sua esperienza di sceneggiatore e autore radiotelevisivo ricreando un quadro narrativo pregno di significati nascosti che il lettore deve saper interpretare per poter giungere ad una verità carica di implicazioni che vanno oltre l'apparenza della trama.
Con uno stile fluido e accattivante il nostro autore non concede pause di sorta creando con rara maestria un mondo fatto di intrighi, di oscuri incontri, di rituali esoterici che gettano ombre difficili da dissolvere; un mondo affascinante che vieta qualsiasi distrazione regalando attimi di autentico coinvolgimento e di acceso lirismo espressivo. Un libro che non vuole rivolgersi ad un pubblico particolare, scelto o di nicchia, ma che ha giustamente la presunzione di aprirsi a tutti coloro che sanno ancora incuriosirsi e divertirsi leggendo un romanzo davvero ben scritto.


Alessandro Spadoni  (20-10-2007)

Leggi tutte le recensioni di Alessandro Spadoni


Vota il libro!
La media è 3.44 (27 voti)
 
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom