?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
I briganti greci
I briganti greci
Ulisse Barbieri 
blank
Storico, Italia 1870
97 pp.
Prezzo di copertina € 8
Editore: Nomade Psichico , 2002
ISBN X


Nomade Psichico

Grecia. Un gruppo di persone in viaggio su una carrozza verso Maratona. All'improvviso vengono aggrediti dai briganti, che uccidono i gendarmi, lasciano andare le donne insieme ad un domestico e trattengono gli uomini come ostaggi.
Ed inizia la trattativa per rilasciarli. Come finirà?


naldina naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio

I briganti greci: Assalto nella terra degli eroi

Chi non si sente nell'anima risvegliare un palpito evocando le illustri memorie di quei campi ove sono sparse le ossa di tanti eroi?...
L'antica terra delle favolose tradizioni; la terra che ci fa rivivere d'innanzi al pensiero, gli inni di Pindaro, e le tragedie di Eschilo!... La terra che colle fumanti ruine delle arse castella insultò la straniera prepotenza. La terra per cui sono morti, Byron e Botzary!... Cos'è divenuta ora?...
Come l'Italia, del suo passato non ha più tranne una gloriosa memoria che ne rende più vergognoso il presente!


Un racconto da riscoprire, scritto da Ulisse Barbieri più di un secolo fa e basato su un fatto storico realmente accaduto nel 1870 a Maratona.
L'autore descrive un mondo lontano nel tempo, dove i nobili girano in carrozza e i briganti sono nascosti nella foresta, pronti ad assalire le persone di passaggio per guadagnare qualcosa. E lo fa in maniera precisa, ricreando l'atmosfera di quei tempi e di quei luoghi, che ha ispirato miti e leggende, con un linguaggio che risente dell'epoca in cui è stato scritto ma che proprio per questo, rende l'opera ancora più interessante.
Allo stesso modo i briganti descritti in questo racconto diventano quasi personaggi mitologici, nel bene e nel male. La descrizione che ne fa Barbieri non è molto diversa da come dovevano essere veramente i briganti, dato che l'autore ha conosciuto personalmente molti malfattori durante la pena di quattro anni che ha scontato in carcere per aver affisso dei manifesti patriottici a Mantova.
Così i briganti senza scrupoli, protagonisti del racconto, diventano il simbolo di un'altra epoca, che dopo così tanto tempo mantiene ancora intatto tutto il suo fascino.


Barbara Leone  (30-09-2007)

Leggi tutte le recensioni di Barbara Leone


Vota il libro!
La media è 2.44 (36 voti)
 
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom