?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Lena
Lena
Maricla Di Dio Morgano 
blank
Racconto, Italia 2006
78 pp.
Prezzo di copertina € 10
Editore: Laruffa , 2006
ISBN 88-7221-356-8


Laruffa

Lena si racconta e ci racconta le sue vicende legate a doppio filo con le sorti del paesino siciliano dove è nata e dove trascorrerà gran parte della sua esistenza prima di trasferirsi definitivamente al Nord, esprimendo tutta quella rabbia mista a lacrime, tutto quel fuoco che l'ha sempre accompagnata e che ha segnato il suo spirito, la sua femminilità, come un animale ferito e braccato che vuole sopravvivere nonostante tutto e tutti.

naldina naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio

Lena: Da un paesino siciliano fino al Nord

Non si vedeva più buco, strumento, oggetto, ma donna d'Amore. Pensava solo questo: che si trattava solo d'amore... senz'altra coscienza che questa.

C'è qualcosa di insolito, inspiegabile che colpisce durante la lettura di Lena. Qualcosa che tiene avvinto il lettore e gli impone di giungere fino all'ultima pagina per poi ricominciare ancora. Come se tra le righe del libro si celasse un significato più profondo e recondito che non si lascia afferrare completamente e che solo una lettura più approfondita, consapevole, può far riemergere. L'autrice vuole che la storia raccontata, quella di Lena, non sia un semplice narrare di eventi che ci investono come una folata improvvisa senza lasciare traccia di sé. C'è altro.
Nella storia dell'anziana Lena, nella sua solitudine in una fredda anonima capitale del Nord Italia, dove non c'è mai il sole, dove non c'è il mare, dove le persone pensano soltanto a lavorare e non sorridono mai, possiamo ritrovare le schegge di un'esistenza coraggiosa e fiera che si è sempre opposta alle continue angherie della povertà, delle miserie terrene, del pregiudizio per riaffermare la dignità di una donna incompresa, vittima di una condizione umana che non ha scelto e che, suo malgrado, deve affrontare in prima persona.
Tra errori commessi, violenze subite, passioni che bruciano il cuore lasciando solo malinconici ricordi, Lena mette a nudo la sua anima raccontando le sue esperienze all'amica d'infanzia Bastiana, sua trasposizione in negativo che non le concede nulla rimproverandole tutti gli sbagli e le contraddizioni, fino all'epilogo.
Gli uomini, persino il suo grande unico amore Vincenzo, possono comprenderla fino ad un certo punto: c'è qualcosa di viscerale, autonomo, umorale che la anima, che la spinge ad inseguire le sue illusioni pagando sulla propria pelle le inevitabili conseguenze del risveglio.
Qualcosa che esorta anche noi a riflettere sulla complessa e insondabile forza che caratterizza l'anima di una donna che ha sempre strappato l'esistenza con le unghie e con i denti.
Eppure anche in lei c'è posto per la tenerezza, per la dolcezza, per i sentimenti, per quella intensità emotiva che ci contraddistingue in quanto esseri umani e che anima le nostre illusioni prima di fare i conti con la realtà e scoprire che è tutt'altra cosa.
Maricla Di Dio con stile e con rara abilità descrittiva riesce ad incantarci, a farci penetrare l'intimità di Lena e del suo mondo, a farci sentire i profumi, gli odori d'una terra lontana, quasi mitica, consegnando al nostro cuore un significato unico e più intenso del vivere.
Il significato di una donna che non "si vedeva più buco, strumento, oggetto, ma donna d'Amore. Pensava solo questo: che si trattava solo d'amore... senz'altra coscienza che questa".


Alessandro Spadoni  (29-08-2007)

Leggi tutte le recensioni di Alessandro Spadoni


Vota il libro!
La media è 3.02 (35 voti)
 
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom