?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Lusofonica. La nuova narrativa in lingua portoghese
Lusofonica. La nuova narrativa in lingua portoghese
AA.VV. 
blank
Racconti, Italia 2006
163 pp.
Prezzo di copertina € 14
Curatore: Giorgio De Marchi
Editore: La Nuova Frontiera , 2006
ISBN 88-8373-061-5


La Nuova Frontiera

Diciannove straordinari racconti di altrettanti giovani scrittori - nati tutti negli anni Settanta - presentano al lettore italiano un ritratto sorprendente e inedito della letteratura in lingua portoghese.

naldina naldina naldina naldina naldinagrigio

Lusofonica: PluralitÓ e differenza

So che da tempo mi sarei dovuto liberare di questa diffidenza infantile nei confronti delle maree.

Innanzitutto una definizione: la lusofonia Ŕ un insieme eterogeneo di identitÓ culturali provenienti dai Paesi di lingua portoghese (Brasile, Angola, Mozambico, Portogallo, Capo Verde, Guinea Bissau...) e Lusofonica Ŕ un'antologia che ha l'ambizione - riuscitissima - di darci un assaggio di quello che pu˛ venirne fuori.
Grazie al lavoro meticoloso di Giorgio De Marchi, sono state scelte diciannove voci a partire da alcuni requisiti fondamentali a circoscrivere lo spettro ampio della lusofonia: innanzitutto i racconti sono stati scritti in portoghese; secondo, tutti gli autori sono nati negli anni Settanta e sono figli, sebbene con storie diverse, di nazioni (Angola, Brasile, Mozambico e Portogallo) che hanno conosciuto il giogo di guerre civili e dittature.
Questi giovani narratori non hanno conosciuto i drammi dei loro Paesi, ma guardano al futuro: hanno un linguaggio che Ŕ quello del nostro tempo, e sono capaci di vere e proprie istantanee di vita vissuta. Non si possono scegliere i racconti "migliori", perchŔ sono tutti molto, ma molto belli. Si va dagli sguardi speranzosi di chi non ha vissuto in prima persona quegli anni difficili, pur riuscendo a coglierne i tratti salienti (Lýdia Jorge, Pepetela, Moacyr Scliar), a chi preferisce la narrazione leggera e delicata di amori e contrasti (Adriana Lisboa, Ondjaki - splendido il racconto Cuore di Maiale) con uno stile molto lontano, e perci˛ innovativo, dalla furia iconoclasta di certa narrativa anglofona.
Il lavoro che sta dietro a Lusofonica Ŕ unico ed interessante, e i contenuti non tradiscono le aspettative. Questa antologia va tenuta d'occhio e goduta, come un viaggio ragionato attraverso i Paesi che, con quella striscia di terra chiamata Portogallo, condividono uno spirito, e non soltanto una lingua.


Martina Montauti  (28-05-2007)

Leggi tutte le recensioni di Martina Montauti


Vota il libro!
La media è 2.43 (55 voti)
 
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom