?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Il libro del desiderio
Book of Longing
Leonard Cohen 
blank
Poesia, Canada 2006
280 pp.
Prezzo di copertina € 15,50
Traduzione: Livia Brambilla Umberto Fiori
Editore: Mondadori , 2007
ISBN 978-88-04-55446-2


Mondadori

"Non decifrate queste mie grida/sono la strada, non il segnale" dice Leonard Cohen ed è forse la migliore chiave di lettura di questa raccolta che è un po' antologia e un po' anatomia dei suoi resti poetici degli ultimi trent'anni.

naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio naldinagrigio

Il libro del desiderio: Poesie d'odio, d'amore e di dubbio, il ritorno di Leonard Cohen

Ho scritto per amore, poi ho scritto per soldi. Per gente come me è un po' la stessa cosa.

Non c'è alcun dubbio che Leonard Cohen sia una delle figure intellettuali più interessanti e controverse del ventesimo secolo. Poeta e scrittore ancor prima che cantante e musicista (di cui proprio in questi giorni vengono riproposti in versione aggiornata e rivista i primi tre album), è stato l'interprete nudo e crudo di una miriade di contraddizioni: rock'n'roll star e eremita, asceta e libertino nello stesso tempo, Leonard Cohen ha disseminato nella sua carriera e nella sua vita una marea di versi sublimi quale che sia la forma in cui sono apparsi. Era logico attendersi che anche questo corposo Il libro del desiderio rispondesse alla sua tradizionale passione, al talento smisurato nel cogliere le ambiguità dei rapporti umani, al coraggio di affidare alle parole, e al ritmo delle parole, una propria ricerca interiore. Spulciando tra le righe, se ne trova facilmente traccia perché anche il crepuscolo di un poeta può risolversi in una sorpresa, ma viene un dubbio proprio su Il libro del desiderio in sé, presentato pubblicamente come "un nuovo libro di poesie" a cui "ha cominciato a lavorare più di dieci anni fa". La realtà è un po' diversa dal desiderio perché il libro raccoglie brani dispersi in oltre trent'anni, comprese alcune composizioni poi finite su Ten New Songs. Il carattere frammentario de Il libro del desiderio (bozzetti e disegni compresi) non toglie nulla al fascino di Leonard Cohen, ma ha più l'aspetto di un puzzle ricostruito che di una nuova mano di vernice. Ad uso e consumo di qualcosa di piuttosto distante dalla poesia (il diritti, va da sé, sono stati venduti in mezzo mondo).
Molte tracce inducono a pensare che lo stesso Leonad Cohen sia cosciente del tentativo piuttosto raccogliticcio che c'è alle spalle de Il libro del desiderio, come quando scrive: "Tra le migliaia/di coloro che sono conosciuti/o aspirano a farsi conoscere/come poeti,/forse uno o due/sono poeti autentici/gli altri sono finti,/gente che bazzica i sacri recinti/cercando di darla a bere./Non c'è bisogno che vi dica/che io sono uno di quelli finti/e questa è la mia storia". Da usare con cautela.


Marco Denti  (24-04-2007)

Leggi tutte le recensioni di Marco Denti


Vota il libro!
La media è 2.97 (82 voti)
 

Dello stesso autore
Il gioco preferito
L'energia degli schiavi
Beautiful losers
Confrontiamo allora i nostri miti
Le spezie della terra
Parassiti del paradiso

Altri libri per parola chiave
Il libro dei blues
Il libro del film della storia della mia vita
Il libro del giovane Giovanni
Il libro del pane
Il libro del tempo
Il libro della fortuna
Il libro delle luci
Il libro di Caino
Il libro di Rose
Il libro di mio fratello
Il libro di un uomo solo
Il libro nero
Il libro nero del Medioevo
Il libro nero delle multinazionali americane
Il libro nero delle società segrete
Il libro ritrovato - Le risposte che aiutano a vivere
La regola celeste Il libro del tao
Rwanda-Murambi, il libro delle ossa
The book of love. Il piccolo libro dell'amore
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom