?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Sator Arepo Eccetera
Sator Arepo Eccetera
Umberto Eco 
blank
Saggio, Italia 2006
70 pp.
Prezzo di copertina € 7
Editore: Nottetempo , 2006
ISBN 88-7452-085-9


Nottetempo

Omonimi, omofoni e acronimi: in questo scritto compaiono i giochi linguistici del grande scrittore e semiologo; gli svaghi linguistici che appaiono in questo libretto vengono fatti per lo più in forma privata, collezionati poi successivamente in altre raccolte, come Vocali (Napoli, Guida 1991) e nel Secondo Diario Minimo (Milano, Bompiani 1992). Non vogliono essere altro, come dice lo stesso Eco, che "irresponsabili divertimenti" e servono a tenere in esercizio la lingua e la nostra tendenza creativa, quella parte destra dell'emisfero cerebrale che oggi a volte viene totalmente dimenticata.

naldina naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio

Sator Arepo Eccetera: C.R.I.T.I.C.A.:Costituiamo-Rassegna-Intelligenti-Tattiche-Idiomatiche-Criticando-Argutamente

Consigli di buona scrittura:
-Allontanati dalle allitterazioni, anche se allettano gli allocchi;
-Esprimiti siccome ti nutri;
-Ricorda (sempre) che la parentesi (anche quando pare indispensabile) interrompe il filo del discorso;
-I paragoni sono come le frasi fatte;
-Non essere ridondante; non ripetere due volte la stessa cosa; ripetere è superfluo (per ridondanza s'intende la spiegazione inutile di qualcosa che il lettore ha già capito;
-Guardati dalle metafore troppo ardite: sono piume sulle scaglie di un serpente. Non usare metafore incongrue anche se ti paiono "cantare": sono come un cigno che deraglia;
-Metti, le virgole, al posto giusto;
-Nomina direttamente autori e personaggi di cui parli, senza perifrasi. Così faceva anche il maggior scrittore lombardo del XIX secolo, l'autore del "Cinque Maggio".


Il professor Umberto Eco è un gran giocherellone; questo è un aspetto estremamente interessante e attraente della sua intelligenza, di un intelletto che non arretra di fronte a nulla. Capace di incredibili maestrie letterarie, non sfigura assolutamente di fronte a esperimenti ludici che mettono in gioco il linguaggio stesso. In questo modo viene portata alla luce, nonché esaltata, la potenza della parola, ingranaggio fondamentale della comunicazione e del mondo stesso degli uomini. Parola che forma e trasforma, che dà la vita e la toglie, che ci porta nella luce o nel buio. Leggere per credere: l'incipit de La Divina Commedia ci porta a camminare su un sentiero nuovo e straordinario, e quello che la parola dantesca crea, quella di Umberto Eco trasforma.

Chiara Bordoni  (11-04-2007)

Leggi tutte le recensioni di Chiara Bordoni


Vota il libro!
La media è 2.82 (40 voti)
 

Dello stesso autore
Cinque scritti morali
Kant e l'ornitorinco
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom