?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Zona disagio
The discomfort zone
Jonathan Franzen 
blank
Autobiografia, Stati Uniti 2006
211 pp.
Prezzo di copertina € 16,50
Traduzione: Silvia Pareschi
Editore: Einaudi , 2006
ISBN 88 06 18420 2


Einaudi

Sei racconti autobiografici a comporre un personalissimo ritratto di famiglia: la vendita della casa dove era stato bambino; i Peanuts di Charles Schultz; la comunitÓ di Webster Groves, nel Missouri; gli scherzi a scuola; la passione per la lingua tedesca e per la letteratura; l'innamoramento per il bird watching, i problemi dell'ambiente e la fine di un matrimonio.

naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio naldinagrigio

Zona disagio: dopo i Lambert, i Franzen

Ci trovavamo tutte le domeniche alle cinque e mezza. Sceglievamo un compagno, gli bendavamo gli occhi e lo facevamo correre a rotta di collo lungo un corridoio vuoto, come prova di fiducia. Creavamo collage sulla protezione dell'ambiente. Recitavamo scenette su come superare le crisi emotive di seconda e terza media. Cantavamo canzoni di Cat Stevens accompagnati dai nostri assistenti. Scrivevamo haiku sul tema dell'amicizia e li leggevamo ad alta voce (...).

Dopo aver parlato dei Lambert ne Le Correzioni, il celeberrimo e ponderoso romanzo che gli ha valso il National Book Award nel 2002, Jonathan Franzen presenta la sua, di famiglia, in una raccolta di sei racconti autobiografici dai colori tenui.
La Zona disagio Ŕ il luogo di ritrovo di una serie di frammenti di vita vissuta, a creare un contrasto con la cosiddetta Zona benessere, l'area dove il padre dell'autore muoveva il termostato, la sera, per accendere il riscaldamento.
Fonte di ispirazione e personaggio centrale del libro la madre Irene, di cui l'autore ritrova una punta di petto di manzo vecchia di nove anni nel surgelatore della vecchia casa di famiglia, la cui morte segna l'inizio e la fine dell'opera.
Attraverso la sua giovinezza, l'adolescenza e i suoi amori Franzen racconta l'America degli anni sessanta e settanta, in un libro elegante e sofferto, forse troppo incentrato su una ricerca interiore che Ŕ anche e soprattutto ricordo di delusioni e di frustrazioni.


S. M.  (08-02-2007)

Leggi tutte le recensioni di S. M.


Vota il libro!
La media è 2.89 (82 voti)
 

Dello stesso autore
Le Correzioni
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom