?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Hud Il Selvaggio
Horseman, Pass By
Larry McMurtry 
blank
Romanzo, Stati Uniti 1961
260 pp.
Prezzo di copertina € 16
Traduzione: Sebastiano Pezzani
Editore: Mattioli 1885 , 2006
ISBN 978-88-89397-51-9


Mattioli 1885

Lonnie, giovane cowboy che sta rapidamente crescendo, vede svolgersi tutta la vita e la morte e il tempo che le collega nel ranch del nonno: piccole incombenze quotidiane e grandi tragedie, a partire dallo sterminio del bestiame, si susseguono nello scenario intenso e crudele del Texas e incrociando i passi degli uomini che non sempre vanno nel verso giusto.

naldina naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio

Hud Il Selvaggio: Texas fever, nel cuore delle storie di Larry McMurtry

Le cose non vanno come dovrebbero, ecco tutto. C'è tanta di quella merda in questo mondo che uno prima o poi ci finisce in mezzo per forza, che faccia attenzione o meno.

Solo un grande scrittore, un narratore con la sensibilità e il gusto per le immagini, per i dialoghi e per l'ambiente, uno storyteller che è sempre molto vicino ai suoi personaggi, come se fossero vivi, come se fossero reali, poteva immaginarsi la vita in un ranch del Panhandle, il Texas più profondo, come un sistema solare. Sostituendo i pianeti con gli uomini e le donne che ruotano attorno ad un sole effimero chiamato di volta in volta felicità, prosperità, amore, si avrà lo scenario di Hud Il Selvaggio, romanzo d'esordio di Larry McMurtry datato 1961 e che sul finire dello scorso anno è giunto finalmente alla traduzione italiana (a breve distanza da L'ultimo spettacolo, da cui Peter Bogdanovich trasse uno dei suoi film migliori). La trama è un intreccio di passioni, iniziazioni, deviazioni che Larry McMurtry annoda con un gusto certosino, quasi macchiavellico, ma che poi snocciola con una scrittura florida, ritmata, piena di musica (Hank Williams su tutti), di odori, di sapori e di tutto ciò che Lonnie, il giovane protagonista, riesce a vedere e a sentire. Comprese ovviamente le malefatte di Hud, un ribelle fuori posto e il crepuscolo del nonno, il proprietario del ranch, che se ne va insieme a tutto un piccolo mondo antico. Larry McMurtry cesella tutto con una scrittura molto lineare e immediata, ma che salda dialoghi, immagini e storie in un intreccio densissimo di cui si riescono a percepire tutti i particolari solo per l'innata propensione dello scrittore texano a vedere e a mostrare, quasi che la scrittura fosse lo strumento per decifrare una visione. Un grande romanzo, invecchiato come si concede ad un vino speciale, perché a distanza di più di quarant'anni Hud Il Selvaggio riporta in un libro sapori forti e pungenti, tutti intatti e che ormai hanno anche il gusto della rarità.

Marco Denti  (29-01-2007)

Leggi tutte le recensioni di Marco Denti


Vota il libro!
La media è 3.09 (22 voti)
 

Altri libri per parola chiave
Il vento del Texas
La sottile linea scura
La terra della menzogna
Two For Texas
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom