?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
La paura
La Géographie du danger
Hamid Skif 
blank
Romanzo, Algeria 2006
145 pp.
Prezzo di copertina € 15,50
Traduzione: Gaia Amaducci
Editore: Barbera , 2006
ISBN 88 7899 128 7


Barbera

A Tangeri un immigrato clandestino vive nascosto in una stanza sotto il tetto di un palazzo e ripensa alla sua vita trascorsa, agli orrori che ha vissuto e a come ha fatto ad arrivare fin lì. Fuori dalla sua finestra una coppia che litiga, un ragazzo timido, una donna molto sensuale, spietati contrabbandieri e spacciatori.

naldina naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio

La paura: Clandestino

Dovevamo tacere il dolore, impedirci di gemere quando le schegge di selce ci strappavano un grido, che imprigionavamo nelle nostre bocche murate; limitarci a respirare, esalare sbuffi di vapore che ci trasformavano in piccole ciminiere semoventi e legate tra loro per non cadere.

Scritto da Hamid Skif, poeta e romanziere algerino cui è stato conseguito recentemente il 35mo premio dell'Associazione degli scrittori in lingua francese dell'Africa mediterranea, questo romanzo esplora le condizioni di vita degli immigrati clandestini attraverso la storia di un uomo costretto a nascondersi.

Vittima di un destino segnato fin dalla nascita cui la vita non ha regalato nulla, il protagonista di questo libro vive un'esistenza di segregazione e di incomprensione, in un mondo diviso dalle guerre e dominato dalla violenza e dalla paura.

Tra gli orrori del passato e i disagi e i pericoli del presente, le vicende di una vita priva di valore raccontate con la lucida ironia e la forza disincantata di chi non ha, e non ha mai avuto, nulla da perdere.



S. M.  (15-01-2007)

Leggi tutte le recensioni di S. M.


Vota il libro!
La media è 3.06 (47 voti)
 

Altri libri per parola chiave
Fondazione. La paura
Gli occhi della paura
Io non ho paura
L'inverno della paura
Paura di sognare
Paura e disgusto a Las Vegas
Stato di paura
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom