?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Lettere d'amore nel frigo, 77 poesie
Lettere d'amore nel frigo, 77 poesie
Luciano Ligabue 
blank
Poesia, Italia 2006
173 pp.
Prezzo di copertina € 9,80
Introduzione: Nico Orengo
Editore: Einaudi , 2006
ISBN 88-06-18665-5


Einaudi

Settantasette poesie divise in sette sezioni: Lascia che ti spacchi gli occhiali, L'amore con te che sanguini, Ce lo vedi Mick Jagger morire a ventisette anni?, È dall'inizio che te lo dicono, Il pennarello indelebile nel taschino, Non te la caverai con poco e tante altre...

naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio naldinagrigio

Lettere d'amore nel frigo: Se le canzoni non bastano

[...] provami la pressione /dimostramela /mentre sono qua /a non misurare chilometri/ a non tenere minuti/ a non considerare contorni/ a non schivare l’amore

Dopo una raccolta di racconti, un romanzo, la sceneggiatura e la direzione di due film il poliedrico Liga nazionale si trasforma ancora una volta e ci si propone in versione Liga-poeta. La raccolta, che conta 77 poesie è stata scritta nel 2003, in un periodo travagliato segnato dalla perdita del padre e dalla separazione dalla moglie. Si legge su Wikipedia che “sarebbe dovuto essere il suo secondo libro, ma al momento di pubblicarlo la casa editrice venne a sapere che aveva appena terminato anche un romanzo La neve se ne frega, genere più appetibile in termini di vendite, così il libro di poesie fu messo da parte e pubblicato soltanto tre anni dopo”.

Senza un solo cenno di punteggiatura tranne qualche punto interrogativo qua e là, i versi raccontano tramite i personaggi, storie ed emozioni: c’è un padre morente e una donna che da bambina era scappata da casa, un amore che comincia in estate ( che è quindi “un amore in salute”) e uno che è morto ma è tornato perché si era sbagliato. Ci sono influenze beat e gucciniane; vi si legge, tra le righe, la Provincia e una libertà di pensiero senza moralismi che non conosce frontiere. E, sopra tutto, un antilirismo deciso.

Non che non ci piaccia, no. E nemmeno sottovalutiamo il buon numero di fan a tutto tondo che di certo apprezzeranno anche questo deragliamento poetico. Ma le canzoni, che a quanto pare sono la cosa che –perché negarlo- gli riesce meglio, non gli bastavano proprio più?



Simonetta Degasperi  (04-01-2007)

Leggi tutte le recensioni di Simonetta Degasperi


Vota il libro!
La media è 3.07 (94 voti)
 

Dello stesso autore
La neve se ne frega
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom