?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Impronte di Pioggia
Impronte di Pioggia
Christian Mascheroni 
blank
Romanzo, Italia 2005
276 pp.
Prezzo di copertina € 14,90
Editore: L'Ambaradan , 2005
ISBN 88-89257-16-4


L'Ambaradan

Pioggia è un bambino segnato dal dolore per l’assenza del padre. Il suo rapporto con la madre e con la vita è perennemente giocato sulla fantasia e i sogni, fino alla conclusione dell’infanzia.

naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio naldinagrigio

Impronte di Pioggia: L'esordio di un giovane narratore

Eléna è solo una bambina magra, ossuta, con le dita intrecciate. Una bambina madre, con un figlio senza padre. Oddio. Un padre ce l'ha, ed è l'uomo con il quale lei sperava di passare la sua vita. Ma ora è tutto finito e si ritrova a essere solo una ragazzina confusa, le idee sparpagliate sul pavimento di un bagno freddo e incrostato.

La letteratura si è nutrita migliaia di volte dell’infanzia, narrando il punto di vista dei bambini e del loro processo di crescita e formazione. Impronte di Pioggia, romanzo d’esordio del trentaduenne Christian Mascheroni, tenta di percorrere questa strada impervia e rischiosa.

Il romanzo è interessante per la dolcezza che riesce ad esprimere, tuttavia la storia risente di uno stile alle volte ampolloso, come se ad ogni parola pronunciata dal piccolo protagonista debba necessariamente seguire l’evocazione di un’immagine lirica: la ricerca costante, insistita di un’aura poetica, di uno stupore fanciullesco diviene spesso ridondante. A parte questo, però, il romanzo è apprezzabile per la cura con cui è elaborato. Non mancano alcune ingenuità, ma d’altra parte si tratta di un’opera di esordio. L’elemento più interessante è costituito dalla passione che trasuda dalle pagine del libro: si avverte che l’autore esprime una personalità estremamente sensibile e complessa.

Il tentativo di Mascheroni è lodevole, però sembra rimanere incerto sulla strada da percorrere: racconto prettamente favolistico o analisi di un rapporto, quello tra madre e figlio, che squarcia il velo magico e incontaminato dell’infanzia? I due aspetti non sempre si mescolano al meglio durante la narrazione. Tuttavia proprio il legame tra Pioggia e sua madre Eléna, vero centro propulsore dell’opera, colpisce l’attenzione del lettore per la tenerezza e la forza drammatica con cui è descritto.

Aspettiamo dunque con curiosità la seconda fatica letteraria di Christian Mascheroni, il quale ci sembra narratore abile e interessante.



Igor Pacini  (04-01-2007)

Leggi tutte le recensioni di Igor Pacini


Vota il libro!
La media è 3.36 (46 voti)
 

Articoli
Intervista con Christian Mascheroni (2)
Intervista con Christian Mascheroni
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom