?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Ragionevoli dubbi
Ragionevoli dubbi
Gianrico Carofiglio 
blank
Romanzo, Italia 2006
299 pp.
Prezzo di copertina € 12
Editore: Sellerio , 2006
ISBN 88-389-2146-6


Sellerio

Guido Guerrieri è appena stato lasciato dalla sua donna, Margherita, che lo aveva aiutato ad uscire da una situazione sentimentale complessa e dolorosa. Le sue giornate si trascinano tristemente fino a quando la sua attenzione viene ridestata da Natsu, una bellissima donna italo-giapponese che gli chiede di difendere suo marito dall’accusa di aver contrabbandato droga. Nessuno, in primis sua moglie, è convinto dell’innocenza di Fabio Paolicelli; lo stesso Guerrieri ricorda di aver conosciuto quest’uomo dal controverso passato in gioventù, subendo un'aggressione da parte sua e dei suoi loschi amici. Un trascorso, quello del presunto colpevole, carico di violenza e costellato da pestaggi e violenze “giustificati” da una becera passione politica. Guido è combattuto: deve difendere l’uomo sul quale nutre seri dubbi e che ha una moglie che pian piano comincia a conquistarlo, o far valere il suo senso civico e la sua rabbia repressa per anni lasciando al suo destino un picchiatore fascista? Il dubbio lo attanaglia e si intreccia con la sua nuova solitudine, con una passione crescente per una donna così diversa da lui e dal suo ambiente e con la voglia di scoprire la verità.

naldina naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio

Ragionevoli dubbi: Un momento di obbligata svolta nella vita di Guido Guerrieri

Il gioco dei desideri colorati. Lui disse che glielo aveva insegnato un’amica, tanti anni prima. Ma io sono sicura che lo inventò lui in quel momento, per me. (...) Si esprimono tre desideri. Due devono essere dichiarati, il terzo può rimanere segreto. Perché i desideri si realizzino, devono avere un colore.

Leggere un romanzo che parla della propria città natale e riesce a descriverla molto bene, cogliendo tutte le sfumature, citando luoghi conosciuti e tratteggiando in maniera attenta i personaggi che la abitano, fa sempre un certo effetto. Questo è il pregio maggiore da riconoscere a Gianrico Carofiglio: è un ottimo osservatore e riesce abilmente a descrivere e a raccontare ciò che lo circonda, le persone che incontra, i luoghi che guarda. Siamo alla terza avventura dell’avvocato Guido Guerrieri e anche questa volta è una donna a condurre il gioco, è per lei che il legale barese si infila in una storia complessa e si avventura in una vicenda giudiziaria dai risvolti interessanti.
Tutto comincia con un abbandono ed è questa situazione afflitta che pervade tutte le vicende successive. È da questo momento di dolore che il protagonista si abbandona ad una nuova relazione, ad un caso che sembra irrisolvibile, alle serate, alle passeggiate e alle cene solitarie. La tristezza si confonde con l’azione e i personaggi che Carofiglio regala alla sua storia prendono vita in questo clima sospeso, in un momento di obbligata svolta nella vita di Guido Guerrieri. L’intreccio narrativo è veloce e accattivante, la storia si dipana serratamente e si riesce a seguire senza problemi, con crescente interesse e voglia di scoprire la verità. Sembra la sceneggiatura di una fiction televisiva, con le pause e le inquadrature giuste, con i dialoghi misurati, le scene adatte ad essere immaginate e, soprattutto, con una descrizione dei personaggi attenta e curata. Non si trova nulla da dire a discapito di questo romanzo, l’unica cosa è che probabilmente segue un iter narrativo già prestabilito, ripete, in maniera ineccepibile, lo stesso motivo dei due romanzi precedenti e quindi la fine si riesce ad immaginare senza uno sforzo eccessivo.
L'epilogo regala la visione di un paesaggio sfumato e dolente e, come la scena di un malinconico film, d appuntamento alla prossima avventura dell’avvocato. Sempre che le vicende editoriali lo permettano.


Alice Scolamacchia  (08-10-2006)

Leggi tutte le recensioni di Alice Scolamacchia


Vota il libro!
La media è 2.77 (31 voti)
 

Dello stesso autore
Testimone inconsapevole
Il passato una terra straniera
N qui n altrove
Le perfezioni provvisorie
La manomissione delle parole
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom