?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Per sempre giovane
Per sempre giovane
Gianni Biondillo 
blank
Romanzo, Italia 2006
197 pp.
Prezzo di copertina € 14
Editore: Guanda , 2006
ISBN 88-8246-794-5


Guanda

Francesca, voce narrante di questo romanzo, in un momento delicato della sua vita inizia a ricordare la sua giovinezza. I suoi pensieri si focalizzano sul periodo in cui insieme ad altre amiche aveva fondato un gruppo rock. Ripercorre i giorni in cui scoprì la passione per la musica e per il suo fidanzato di allora, Michele; ricorda le sue colleghe di avventura, quanto la musica accompagnasse le loro vite e sopra tutte le altre cose ripensa al viaggio da Ascoli a San Benedetto per partecipare ad un concorso musicale. Un periodo lontano, spensierato e felice si mescola con un presente meno brillante e solitario.

naldina naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio

Per sempre giovane: Signori maestri, è stato un piacere suonare con voi

A quell’età tutto quello che fai, che vedi, che ascolti, quasi sempre è per la prima volta. È come se lo scoprissi tu per prima, quasi che quella città, o quel libro, esistessero proprio perché tu l’hai visitata o l’hai letto. Esistono per te, perché tu li scopra. Questo in genere ti rende arrogante. Ti convince che la sequenza armonica che ti scaturisce come d’incanto dai tasti del pianoforte non l’abbia mai pensata nessuno prima di te, che la serie di parole in metrica che scrivi sul tuo quaderno siano i versi più geniali e originali mai pensati prima da mente umana.

Gianni Biondillo abbandona il commissario Michele Ferraro e si cimenta in una storia diversa da quelle che ci ha regalato fino ad oggi. Niente misteri, nessun assassino, lontano dal quartiere di Quarto Oggiaro e dalle sue miserie, affronta in questo scritto la vita e la morte sotto una luce diversa, più soffusa, meno violenta, più privata e coinvolgente. Racconta il passato di una donna in un momento difficile della sua vita e le fa tornare in mente l’avventura di quattro ragazze che fanno parte di un complesso rock e affrontano un viaggio per partecipare ad un concorso. Il ricordo si mescola al presente e fa venir fuori sensazioni e sentimenti sopiti, un’amicizia antica che anche se lasciata a riposare a causa dei tanti anni trascorsi, è sempre viva e presente. Il racconto è appassionante, sembra una storia proveniente da un ricordo perfettamente conservato, vivido e presente. La descrizione delle protagoniste, della loro musica, di tutti coloro che le circondano e del viaggio che intraprendono è reale. Si sente il caldo dell’autostrada battuta dal sole estivo, la paura prima del debutto sul palcoscenico, il malcontento per un fallimento, la rabbia per ciò che non è andato come si sperava. A dire il vero è la parte del flash back che convince di meno. Forse sarebbe stata più appropriata una storia raccontata nel tempo attuale, o l’autore avrebbe fatto meglio a rendere più chiari i pensieri della protagonista, di ciò che le accade oggi. È come se, paradossalmente, il passato fosse più chiaro e nitido dell’odierno. Come se Francesca ritrovasse se stessa solo durante il suo viaggio nei ricordi e nella memoria.

Alice Scolamacchia  (23-06-2006)

Leggi tutte le recensioni di Alice Scolamacchia


Vota il libro!
La media è 2.71 (49 voti)
 

Dello stesso autore
Per cosa si uccide
Con la morte nel cuore
Il giovane sbirro

Articoli
Intervista con Gianni Biondillo
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom