?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
L'artiglio del leopardo
The Big Killing
Robert Wilson 
blank
Noir, Inghilterra 2003
345 pp.
Prezzo di copertina € 15,50
Editore: Meridiano Zero , 2006
ISBN 8882371131


Meridiano Zero

Attorno ad una misteriosa serie di omicidi, firmati con un artiglio, si sviluppa un complicato intrigo tra armi, diamanti, soldi con le consuete ingerenze delle nazioni occidentali nei conflitti etnici e tribali e nella gestione delle risorse naturali africane. Un gorgo di falsità che sembra risolversi, quasi per caso, con l'intervento di Bruce Medway, un antieroe da antologia.

naldina naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio

L'artiglio del leopardo: Nell'ombra della guerra, traffici e omicidi nell'Africa noir di Robert Wilson

E' un mondo senza legge questo in cui viviamo. Un cazzo di mondo senza legge.

Esattamente come si sviluppano le tante storie che s'intersecano sullo sfondo di una tormentatissima Costa d'Avorio, con lunghi momenti di calma apparente e poi feroci esplosioni di violenza e di sangue annodati nella stessa spirale, così L'artiglio del leopardo si avvita per gradi, stringendo sempre di più la presa su un'Africa torbida e complessa, dilaniata tanto da faide tribali quanto dagli innumerevoli interessi di vecchi e nuovi colonizzatori. Seguendo passo per passo il protagonista, Bruce Medway, si sprofonda lentamente in un mondo dove la legalità è relativa (ovvero inesistente), le regole sono dettate dalla street life (vince chi è più veloce, più attento, più armato) e dove la notte regna sovrana. Bruce Medway, a suo modo, sembra portato per essere nel posto sbagliato al momento sbagliato. Un antieroe che si ritrova, suo malgrado, protagonista. Trova un incarico che qualunque fattorino avrebbe svolto senza fiatare (doveva solo consegnare una cassetta) e si ritrova implicato in una serie di omicidi. Accetta di fare la guardia del corpo, o quasi, di un giovane e aitante trafficante di diamanti e glielo rapiscono (diamanti compresi) con una perfetta azione di guerra. Qualcosa non funziona perché poi dove passa lui, comincia a sgorgare il sangue. Nel frattempo l'Africa dei diseredati e dei loser diventa quella dei trafficanti e dei mercenari, poi quella delle guerre civili e tribali, alimentate da interessi che sono tutto meno che africani e che in un crescendo di ritmo e di colpi di scena trascinano Bruce Medway, e con lui il lettore, nelle tenebre, neanche tanto metaforiche. Non tutto collima perché a tratti il ritmo è altalenante, qualche passaggio è di troppo e qualche scena eccessiva, ma già come già in Strumenti delle tenebre, il noir africano di Robert Wilson suona molto realistico, intenso e credibile.

Marco Denti  (31-05-2006)

Leggi tutte le recensioni di Marco Denti


Vota il libro!
La media è 2.91 (62 voti)
 

Dello stesso autore
Strumenti delle tenebre
La cittą delle ombre
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom