?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Il gambero rozzo
Il gambero rozzo Guida alle osterie e trattorie d'Italia
Carlo Cambi 
blank
Guide, Italia 2006
422 pp.
Prezzo di copertina € 20
Editore: Newton & Compton , 2006
ISBN 88-541-0481-7


Cinque edizioni in quattro mesi

Newton & Compton


Una guida dettagliata alle osterie e trattorie d’Italia: mille indirizzi, regione per regione, nuovi o di lunga tradizione, dove il servizio è quello che è, il vino è spesso della casa, il desinare solido e il conto leggero. Compilata con assoluto rigore critico segnala piatti, ambiente e legami con il territorio. 

naldina naldina naldina naldina naldinagrigio

Il gambero rozzo: Niente fronzoli, tutta sostanza

Più che una questione di etichetta è una questione di forchetta.

Gli italiani, si sa, sono delle buone forchette. Ma trovare quelle trattorie dove si mangia “come si pranzava a casa la domenica” quando le mamme e le nonne armeggiavano ai fornelli un’intera mattina è sempre più raro. Sempre di più ci si trova a districarsi tra ristoranti di lusso e fast food ma quando capita di sedere in un’osteria di quelle vere, dove ci si sente un po’ a casa, si mangia divinamente, si va via non appesantiti né dal cibo né dal conto è una vera goduria.

Carlo Cambi è considerato uno dei massimi critici enogastronomici d’Italia ed ha scritto questa guida come fosse una golosa recherche du plat perdu. I piatti della nonna, le ricette segnalate dall’Artusi nel suo compendio sull’Arte del mangiar bene, quei posti dove la tradizione familiare e il gusto di vedere i clienti satolli e soddisfatti non sono state fagocitate dai tempi moderni e dal business imperante sono i criteri adoperati nella compilazione. Lungi, però, dall’essere una guida nostalgica, Il gambero rozzo (non c’è bisogno di sottolineare la parafrasi di una delle più prestigiose guide gastronomiche, vero?) segnala con grande chiarezza e praticità indirizzi, prezzi, orari, ma anche i piatti tipici e quelli di cui la casa può a ragione andar fiera. I riferimenti alla tradizione ed alla storia locale e gastronomica, la rendono, inoltre, una piacevole lettura.

Cinque edizioni in quattro mesi per una guida gastronomica dovrebbero bastare a garantirne la validità ma, se non bastasse, da buona palermitana sono andata a leggere i locali segnalati nella mia città. Che dirvi? Non uno in più, non uno in meno di quelli perfettamente corrispondenti ai parametri. Ma non solo, c’è anche l’unica trattoria, -davvero insuperabile ma ero convinta la conoscessero soltanto quelli della zona- di un piccolo paese sperduto nella provincia. A questo punto c’è di certo da fidarsi.



Simonetta Degasperi  (06-05-2006)

Leggi tutte le recensioni di Simonetta Degasperi


Vota il libro!
La media è 3.26 (42 voti)
 
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom