?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Stupra pecorella di presepe vivente in una camera ardente. Notizie ai confini della realtÓ
Stupra pecorella di presepe vivente in una camera ardente. Notizie ai confini della realtÓ
Francesco Graziani 
blank
Antologia, Italia 2005
192 pp.
Prezzo di copertina € 10
Editore: Nutrimenti , 2005
ISBN 8888389369


Nutrimenti

Il reale è tutt'altro che razionale. Ogni giorno nei computer delle redazioni viaggiano notizie, comiche, grottesche o tragicamente ironiche, che sembrano il parto di un'immaginazione folle. Notizie minori, fatterelli per lo più privati, che scorrono nel grande flusso dei notiziari delle agenzie stampa. Inevitabilmente solo pochi di questi mini-racconti dell'assurdo approdano sulle pagine dei giornali, eppure, come nient'altro, raccontano come la vita sia davvero varia e le soprese non finiscano mai.

naldina naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio

Stupra pecorella di presepe vivente in una camera ardente: Il creduto e l'incredibile

Non bisogna credere che l’incredibile non esista.

Il godibile libro di Francesco Graziani raccoglie ben trecento notizie battute dalle principali agenzie di stampa (AdnKronos, Ansa, Agi, ApBiscom), e si inserisce in quel filone “sotterraneo” che raccoglie pietre miliari come Scoppia un maiale, ferito il contadino di Resca e Stefanato e tutti gli “Annals of Improbable Research”. Qualche esempio? “Donna morde pitbull e salva il barboncino”, “Cane spara a cacciatore”, “Uomo morde pitone”, “Ammazza il cane a marcia indietro. Mette la prima e schiaccia il gatto”, “Prende troppi Viagra e la moglie cerca di ucciderlo”, “Non paga la multa e le pignorano la bara”, “Evade dai domiciliari perché a casa non ha il bagno”, “Cannibale si difende: li mangiavo ma non li uccidevo”, “Si incendia il pene in tivù ma rischia grosso per un estintore scarico”, “La Madonna le appare sul panino e lei se lo vende per 28.000 dollari”...
Sbaglierebbe però chi leggesse questa raccolta con spirito puramente goliardico: le notizie sono tutte vere ed incredibili, eppure spesso sacrificate per dare spazio a pettegolezzi falsi o a noiosissimi aneddoti dei vip nostrani. Questo la dice lunga sulla parabola discendente di certo giornalismo, e anche sull’attitudine odierna a credere al falso e a disdegnare l’incredibile.
In tal senso, “stupra pecorella” è un “surreale ritorno alla Realtà”...


Martina Montauti  (16-02-2006)

Leggi tutte le recensioni di Martina Montauti


Vota il libro!
La media è 2.78 (71 voti)
 
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom