?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
La dodicesima carta
The Twelfth Card (A Lincoln Rhyme Novel)
Jeffery Deaver 
blank
Thriller, Stati Uniti 2005
479 pp.
Prezzo di copertina
Traduzione: Andrea Carlo Cappi
Editore: Sonzogno , 2005
ISBN 88 454 1245 8


Sonzogno

Un caso davvero intricato per Lincoln Rhyme e la sua compagna Amelia Sachs. La sedicenne Geneva Settle scampa ad un tentativo di stupro (o di omicidio?) nella biblioteca del museo afroamericano di Harlem. Il criminale ha ucciso il bibliotecario ed ha lasciato sul luogo dell’aggressione la dodicesima carta dei tarocchi, l’Impiccato; poi ha fatto sparire la rivista che Geneva stava consultando, una copia del Coloreds’ Weekly Illustrated del 1868, dove si parla dell’ex schiavo Charles Singleton, suo antenato accusato di assassinio. Questo è solo l’inizio di una lunga serie di delitti. Forse alcuni indizi sono nella vicenda di Singleton, così i due investigatori, in un’affannosa lotta contro il tempo, cercano di scoprire cosa avvenne centoquarant’anni prima…

naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio naldinagrigio

La dodicesima carta: Lincoln e Amelia ancora in lotta contro il tempo

Jax lasciò andare il ragazzo, che rotolò sull’asfalto, gemendo di dolore. Con mossa lenta e sicura, come un giocatore di baseball che prende la sua mazza, Jax sfilò l’automatica dal calzino e, sotto gli occhi atterriti di Kevin, tirò indietro il carrello per mettere un colpo in canna.

Il dodicesimo thriller di Jeffery Deaver vede ancora una volta in campo l’ombroso Lincoln Rhyme e la bella Amelia Sachs, il detective tetraplegico e la sua compagna di vita e di avventure già incontrati nei numerosi bestseller dell’autore americano.

La vicenda è davvero (forse troppo) intricata, e sottende il pauroso piano criminale di un assassino spietato e senza scrupoli. Dai sotterranei di un antico quartiere di New York emergono gli enigmi di una vicenda irrisolta del passato le cui rivelazioni di volta in volta ribaltano il senso e il corso della vicenda, in una serrata successione di colpi di scena.

Molto bello il personaggio della giovane Geneva, poco verosimile la storia, dato che in quarantotto ore accade veramente di tutto (con tanto di bombe e terroristi islamici), un po’ tirato via il finale e un po’ forzati alcuni cambiamenti di registro, in quello che probabilmente non è il migliore romanzo dell’autore americano.
Ciò nonostante, quella de La dodicesima carta è una lettura piacevole, scorrevolissima e suggestiva. Un ottimo intrattenimento.



S. M.  (20-10-2005)

Leggi tutte le recensioni di S. M.


Vota il libro!
La media è 3.35 (39 voti)
 

Dello stesso autore
Profondo Blu
Spirali
Sotto terra
La luna fredda
La bambola che dorme
Il giardino delle belve
La finestra rotta
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom