?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
La quadratura dell'uovo
La quadratura dell'uovo
Carlo Cracco 
blank
Cucina, Italia 2004
90 pp.
Prezzo di copertina € 25
Editore: Fernando Folini , 2004
ISBN 88 7266 068 8


Capovolgendo il libro, la versione in lingua inglese. In mezzo, un’opera grafica di Claudio Papola
Fernando Folini


Quattro seducenti ricette il cui ingrediente base è un tuorlo d’uovo marinato in uno stampo quadrato: con asparagi bianchi e mandorle; con frittata bianca di orzo al pepe di Sichuan; al nero di seppia e ficoidea glacialis; zuppa di patata con capperi secchi e uovo grattugiato. E molto altro ancora.

naldina naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio

La quadratura dell'uovo: Opera d’arte con pretesto gastronomico

Una notte del 1956 mi svegliai in una camera in cui erano stati messi una gabbia e un uccello addormentato. Un magnifico errore mi fece vedere nella gabbia non più l’uccello ma un uovo. Mi trovai in possesso di un segreto poetico sorprendente. (René Magritte)

”L’uovo non è quello che tutti pensano; sotto la veste bonaria e casalinga si cela in incognito un grande ispiratore dell’umana creatività, che si muove con disinvoltura un po’ in tutti i campi dello scibile umano, dalla gastronomia alla scienza. (…) eppure nella sua versatile onnipresenza c’è qualcosa che lo rende eternamente sfuggente”.
Così Carlo Cracco inizia il suo viaggio artistico-gastronomico in un libro, quadrato, che contiene quattro ricette realizzate con uova marinate in stampo, appunto, quadrato.

A fare da contorno racconti, citazioni, aneddoti molto ricercati e mai ovvi. A parlare di uova, tra gli altri, Platone, Magritte, Marsilio Ficino. E poi le istruzioni per la preparazione dell’uovo sodo di Eugene Ionesco, le gesta di Giannino Marzotto, industriale ex pilota delle scuderie Ferrari che nel 1950 costruì un’auto esageratamente aerodinamica, la cui forma era proprio ispirata a quella dell’uovo. Non manca un capitolo dedicato al volto matematico dell’uovo, con le equazioni della funzione che lo descrive e gli strumenti per calcolare il segmento che lo quadra. A separare la versione italiana da quella inglese un’opera grafica di Claudio Papola.

Un percorso straordinariamente evocativo e davvero ben organizzato. Bella la grafica, bella la carta delle pagine, interessanti le ricette, capaci di suscitare curiosità anche nel palato più tradizionalista, in questo piccolo volume in cui la gastronomia abbraccia la letteratura e punta dritta verso l’arte.



Concetta A. Colavecchio  (09-04-2005)

Leggi tutte le recensioni di Concetta A. Colavecchio


Vota il libro!
La media è 2.57 (56 voti)
 

Dello stesso autore
L'utopia del tartufo bianco
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom