?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Il singolo, la possibilitÓ, l'angoscia, la scelta. Leggere Kierkegaard oggi
Il singolo, la possibilità, l’angoscia, la scelta. Leggere Kierkegaard oggi
Marco Mari 
blank
Saggio, Italia 2005
80 pp.
Prezzo di copertina € 8,26
Editore: Herbita , 2005
ISBN 88 7994 126 7


Il volume è completato dalla riproposizione de Il pi¨ infelice, il primo scritto di Kierkegaard pubblicato in Italia e oggi pressochè introvabile.

Il libro, nel cercare di ricostruire i tratti salienti del pensiero di Kierkegaard, si propone di evidenziare quegli elementi di attualità che lo rendono uno scrittore interessante anche al giorno d'oggi e non solo per gli appassionati o gli studiosi di filosofia. Dopo una breve disamina circa il contesto storico culturale in cui l'opera di Kierkegaard si colloca, il testo esamina le tecniche espressive, nei loro punti di forza e di debolezza, della comunicazione esistenziale di Kierkegaard, analizza la sequenza della "crescita attraverso la crisi", ovvero l'affermazione della singolarità, la percezione della possibilità, il senso dell'angoscia e la risoluzione, o la non risoluzione, delle contraddizioni attraverso la scelta. Il testo prosegue poi analizzando il problema del rapporto tra fede e cristianità e dando una breve panoramica della fortuna di Kierkegaard all' interno del contesto culturale italiano.

naldina naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio

Il singolo, la possibilitÓ, l'angoscia, la scelta: L'attualità del messaggio di Kierkegaard

Si sa che ci deve essere in qualche luogo in Inghilterra una tomba che è notevole non per un monumento magnifico, nè per il suo aspetto triste, ma per una piccola iscrizione: "Il più infelice". Si dice che la tomba fu aperta, ma che non si trovò nessuna traccia di cadavere.

Certamente una valutazione obiettiva del messaggio kierkegaardiano non può prescindere da una considerazione della sua particolare collocazione storica, del contesto filosofico-culturale in cui si è trovato ad operare.
Sarebbe infatti oltremodo fuorviante cercare di comprenderne il pensiero senza conoscere i presupposti di base dell'hegelismo, perché solo in questa prospettiva è possibile coglierne appieno la ventata innovativa, ossia il significato e il valore della sua sostanziale rivalutazione dell'individuo singolo riportato nell'indagine filosofica alla concretezza dell'esistenza, ovvero il capovolgimento del rapporto essenza-esistenza.
Tuttavia, al di là di questa sua importante valenza strettamente connessa con la storia del pensiero occidentale, è da chiedersi se vi possa essere ancora un posto per Kierkegaard nel vissuto contemporaneo, se cioè oggi, specie per un "non addetto ai lavori" possa avere ancora senso leggersi un'opera di Kierkegaard e, se sì, perché. Lo studio vuole dimostrare come, a prescindere da tutto il mondo filosofico nel suo continuo iter evolutivo, Kierkegaard possa anche essere riscoperto e giudicato per se stesso, quasi come una sorta di corpo estraneo e atemporale alla storia della filosofia, in virtù della sua comunicazione da singolo a singolo sulle atemporali problematiche esistenziali dell'uomo.
Qui, fuori da tutto ciò che in effetti non gli appartiene pienamente, Kierkegaard può riacquistare il valore che probabilmente gli è più proprio, ossia quello di un singolo che, nella ricerca di un senso al proprio essere, ha sperimentato e vissuto in primis, affrontandone le conseguenze, le proprie scelte.


Marco Mari  (19-03-2005)

Leggi tutte le recensioni di Marco Mari


Vota il libro!
La media è 3.42 (90 voti)
 
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom