?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Fra Dolcino
Fra Dolcino
AA.VV. 
blank
Saggio, Italia 2004
248 pp.
Prezzo di copertina € 18
Curatore: Raniero Orioli 
Traduzione: Raniero Orioli
Introduzione: Daniele Solvi
Editore: Jaca Book , 2004
ISBN 88-16-77204-2


Jaca Book

La vicenda storica, militare, religiosa e giuridica di fra Dolcino e dei suoi seguaci nei documenti dell’epoca. Verbali dei processi dell’Inquisizione, bolle papali, resoconti. Con due saggi introduttivi che ripercorrono i punti salienti della nascita, della vita e della morte di una delle più importanti eresie medievali.

naldina naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio

Fra Dolcino: Memoria e documenti

Storia o leggenda dei misfatti e dei crimini perpetrati dal maledetto e pestilenziale eresiarca fra Dolcino con i suoi perfidi seguaci nel paese e territorio di Trivero e negli altri paesi e territori viciniori.

Essenziale ausilio per chi si avventura nella sterminata bibliografia sull’eresia dolciniana è la possibilità di accedere ai documenti dell’epoca, che nonostante siano nella loro quasi totalità di segno contrario (anzi contrarissimo, se pensiamo che la principale fonte è la Historia fratris Dulcini heresiarche scritta dallo spietato inquisitore Bernardo Gui nel 1317) all’ideologia apostolica, pur tuttavia sono capaci, di rimbalzo, di rendere viva la carica rivoluzionaria e innovatrice del movimento dolciniano. L’antologia di testi curata e tradotta con devozione e competenza da Raniero Orioli, ripubblicata in nuova veste grafica e corredata da una nuova introduzione dopo un ventennio, è quindi operazione editoriale utilissima per coloro, studiosi e non, che vogliono avere un quadro completo sulla drammatica parabola umana di fra Dolcino di Novara, dalla sua adesione alla setta fondata da Gerardo Segarelli di Parma nel 1260 alla sua cattura il giovedì santo del 1307, dopo un anno di guerriglia, inseguimenti, battaglie, lutti, massacri. I tre mesi intercorsi dal suo arresto alla sua morte sul rogo (dopo atroci torture e umiliazioni pubbliche) ci sono restituiti nel loro inesorabile incalzare, tra udienze processuali, calunnie, tesi teologiche ardite, elaborazioni dottrinali ortodosse e non. Orioli mette in piedi il quadro scientifico di riferimento sull’argomento, smentendo anche in parte le mitizzazioni anarco-socialiste da sempre legate alla figura di Dolcino e alla sua lotta armata e anche le presunte teorizzazioni di libertà sessuale e amore libero ante litteram (forse figlie più della strategia accusatoria inquisitoria che di altro), concludendo sì che “la verità forse sta al centro” delle opposte interpretazioni dell’ideologia apostolica fatte dai suoi predecessori, ma comunque sottolineando ciò che prima di lui Antonio Labriola aveva mirabilmente sintetizzato così: “Il cristianesimo primitivo, mutatis mutandis, fu nel tipo, nell'insieme, nella fisionomia e nei movimenti, più affine a ciò che Montano, o Dolcino, o Tommaso Müntzer vollero, in tempi a ciò non adatti, ristabilire, che non a tutti i dogmi, liturgie, gradi gerarchici, dominii e demanii, lotte politiche, supremazie, inquisizioni ed altre simili miserie, in cui s'aggira la storia umanamente terrena della Chiesa".

David Frati  (13-03-2005)

Leggi tutte le recensioni di David Frati


Vota il libro!
La media è 3.27 (62 voti)
 

Altri libri per parola chiave
Dolcino ultima profezia
Eresia pura
Eretici dimenticati
Gli eretici sul lago - Storia dei catari bagnolesi
Il Mercante di Eresie
Il formaggio e i vermi
L'eresia
L'ultima scala
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom