?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Spie della seconda guerra mondiale
Spie della seconda guerra mondiale
Domenico Vecchioni 
blank
Saggio, Italia 2004
144 pp.
Prezzo di copertina € 14
Editore: Editoriale Olimpia , 2004
ISBN 88-253-0068-9


Editoriale Olimpia

Chi era l’agente segreto italiano che fingendosi spia inglese riuscì a recuperare il misterioso carteggio Mussolini-Churchill e che morì negli anni ‘50 in circostanze rimaste tuttora inspiegate? Che cosa spinse la giovane principessa indiana Noor Inayat Khan, raffinata frequentatrice dei salotti londinesi, ad arruolarsi nei servizi segreti di Sua Maestà Britannica nel 1942, o Paul Ernst Fackeneim, ebreo, prigioniero n. 26336 al campo di Dachau, a farsi paracadutare in Palestina per una missione top-secret prima ordita e poi cinicamente fatta fallire dalle SS? Un mosaico di personaggi diversi tra loro ma tutti protagonisti della storia dello spionaggio durante la II Guerra Mondiale.

naldina naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio

Spie della seconda guerra mondiale: Zero zero chi?

Da Parigi, la bella e giovane principessa viene trasferita in Germania, nella prigione di Kalsruhe, e successivamente al campo di concentramento di Dachau, dove un colpo di pistola alla nuca pone fine alla sua vita.

Diplomatico di lungo corso, Vecchioni è una vera autorità nel campo della storia dello spionaggio internazionale. Sta lì a dimostrarlo una serie impressionante di saggi sull’argomento scritti nell’arco di quasi un ventennio, il più recente dei quali è questo Spie della seconda guerra mondiale. Perfetto per chi si avvicini all’argomento con la curiosità e l’entusiasmo del neofita, il libro presenta una istruttiva carrellata di ritratti di ‘spie’ non di primissimo piano (con qualche significativa eccezione, come Josephine Baker) e di episodi del secondo conflitto mondiale (la saga della apparentemente inviolabile macchina cifrante Enigma, la rocambolesca liberazione di Mussolini del settembre 1943, l’eroico sabotaggio degli impianti per la fabbricazione di ‘acqua pesante’ in Norvegia, e così via). Spazio anche per storie più oscure e controverse, come la terribile mistificazione portata avanti dai nazisti con la creazione del falso campo di concentramento di Terezin a scopo di depistaggio e propaganda oppure il caso dei coniugi Rosenberg, sospette spie sovietiche negli Usa in piena Guerra Fredda. Le spie, nelle mani di Vecchioni, cessano di essere figure eroiche o diaboliche scolpite con l’accetta, e mostrano il loro vero volto di esseri umani complessi, ricchi di contraddizioni a volte imbarazzanti, pedine di un gioco con regole non sempre chiare, nel quale a volte, come scrive l’autore nella prefazione, “appare labile la linea di demarcazione tra lo spionaggio (moralmente condannabile) e l’attività di intellligence (legittima e per certi aspetti patriottica)”. A ogni argomento è dedicato un breve capitoletto che cattura l’attenzione, incuriosisce senza mai annoiare e invoglia all’approfondimento, facilitato da una interessante bibliografia.

David Frati  (12-02-2005)

Leggi tutte le recensioni di David Frati


Vota il libro!
La media è 3.22 (72 voti)
 

Altri libri per parola chiave
Scuola in guerra 1940-1946
Sull'orlo del precipizio. 1939. I dieci giorni che trascinarono il mondo in guerra
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom