?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Paradisi. Istruzioni per l'uso
Paradisi. Istruzioni per l'uso
Mark Twain 
blank
Racconti, Italia 2004
112 pp.
Prezzo di copertina € 8
Curatore: Maria Turchetto
Traduzione: Maria Turchetto
Editore: Spartaco , 2004
ISBN 88-87583-30-7


Spartaco

Cinque racconti, dei quali due inediti in Italia, che coniugano la fantasia dell'indimenticabile Mark Twain e la divertente traduzione di Maria Turchetto. "Istruzioni per l'uso" per il più umano dei paradisi.

naldina naldina naldina naldina naldinagrigio

Paradisi. Istruzioni per l'uso: Breve ode a Mark Twain

Una volta arrivato in paradiso non parlare a San Pietro prima che lui ti abbia rivolto la parola. Non sta a te iniziare la conversazione. Puoi chiedergli l'autografo - in questo non c'è niente di male - ma sii discreto e non aggiungere che è il prezzo della fama.

Ecco. Se un autore riesce a tirare fuori la testa di un Huckelberry Finn non può che immaginare i paradisi più veri che una mente umana possa concepire. Maria Turchetto, nell'introduzione di questo piccolo libro che riesce a riempire di sole anche il cielo più monoblocco, sostiene che I paradisi di Mark Twain sono paradisi tolleranti. Sono paradisi burocratici e sconclusionati, i cori celesti steccano, gli angeli non sanno volare, San Pietro fa quello che può. Ed è proprio quest'elogio dell'imperfezione tanto dissacrante quanto luminoso a rendere unico questo scrittore, che arriva persino a mettere in gioco se stesso, facendo un bel giro in paradiso con l'imbroglio (si veda il racconto L' accoglienza del reverendo Sam Jones in paradiso e elencando delle istruzioni al limite del profano per soggiornare nel modo migliore nel luogo della Salvezza Eterna. D'altronde: Come rendere divertente l'eternità? Come ristabilire un disordine umano, laddove regna l'ordine beato della divinità? Le risposte sono tutte contenute in queste poche pagine, piene di una saggezza che neppure il più arguto teologo riuscirebbe ad eguagliare. Forse Paradisi è un buon modo per riconciliarsi un po' con Dio.
Consigli per la lettura: stavolta non si auspica una veloce disamina delle pagine in treno. Si suggerisce una fiammata, prima di addormentarsi. E' un buon modo per riconciliarsi con i sogni, e con il giorno che verrà.


Martina Montauti  (05-02-2005)

Leggi tutte le recensioni di Martina Montauti


Vota il libro!
La media è 2.73 (60 voti)
 

Dello stesso autore
Alla persona che siede nelle tenebre. Scritti sull'imperialismo
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom