?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Tempi d'oro per i morti
New hope for the dead
Charles Willeford 
blank
Noir, Stati uniti 1985
280 pp.
Prezzo di copertina € 13,50
Traduzione: Emiliano Bussolo
Editore: Marcos y Marcos , 2004
ISBN 88-7168-398-6


Marcos y Marcos

Una morte per overdose, quasi banale per essere a Miami, diventa una porta spalancata su un mondo dove cinismo e paura sono due facce della stessa medaglia.

naldina naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio

Tempi d'oro per i morti: Vivere e morire a Miami e dintorni

Non pioveva più, i nuvoloni neri si erano spostati a ovest sulle Everglades. Hoke guidava con prudenza sulle strade ancora scivolose. Con l'ora legale, alle otto e mezza c'era ancora abbastanza luce per non accendere i fari. Ma una volta raggiunta la sopraelevata MacArthur, li accese comunque. Su quel raccordo per Miami Beach guidavano come pazzi.

Hoke Moseley, sempre lui: il sergente della squadra omicidi di Miami se la deve vedere, nell'ordine: a) con una nuova collega di origine cubana, Ellita Sanchez, e praticamente con tutta la sua famiglia; b) con un apparente caso di oversose che non lo convince fin dal primo sguardo al cadavere; c) con un mucchio di casi irrisolti che vengono rispolverati per dar fiato alle trombe, in vista della promozione; d) con le due figlie che la ex moglie gli spedisce con tanto di lettera accompagnatoria, e pochissimo altro; e) con il non irrilevante problema che deve trovarsi una casa. Ce ne sarebbe abbastanza anche per piegare la scorza più dura, ma Hoke Moseley sguazza nelle torbide vie di Miami con il savoir faire di chi riconosce la strada, le sue storie e tutte le sue regole come unico punto di riferimento, e se la cava egregiamente. Certo, come rappresentante della legge lascia un po' a desiderare, ma forse dipende anche dalla legge che deve rappresentare. Come già Miami Blues, Tempi d'oro per i morti è un altro noir esistenziale, senza spargimenti di sangue, pochi colpi di scena, un'atmosfera tesa e umidiccia e la travagliatissima vita di Hoke Moseley al centro del ritmo imposto da quei dialoghi che, non a caso, hanno colpito anche Quentin Tarantino. Non perdetevi la prossima puntata (Sideswipe, sempre Marcos Y Marcos), che pare sia il capolavoro di Charles Willeford.

Marco Denti  (16-10-2004)

Leggi tutte le recensioni di Marco Denti


Vota il libro!
La media è 3.33 (75 voti)
 

Dello stesso autore
Miami Blues
Tiro mancino
Playboy a Miami
La macchina in Corsia Undici
Il cacciatore di donne

Altri libri per parola chiave
Coro degli assassini e dei morti ammazzati
Fingiamo di essere morti
I morti non pagano
Il libro dei morti
Il museo dei pesci morti
L'isola dei morti
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom