?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Storia dell'Italia medievale
Storia dell'Italia medievale
Ovidio Capitani 
blank
Saggio, Italia 1992
540 pp.
Prezzo di copertina € 18
Editore: Laterza , 2004
ISBN 88-420-7196-X


Laterza

410-1216. Più di ottocento anni di storia italiana, a partire dal sacco di Roma ad opera dei barbari di Alarico , passando dalla dominazione Longobarda al nord e Araba al sud all’ascesa della Chiesa di Roma al ruolo di potenza temporale, dalla riforma Gregoriana alla lotta per le investiture, dal nascere dei Comuni all’era di Innocenzo III.

naldina naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio

Storia dell'Italia medievale: Tutt'altro che buio

Perché non si può dimenticare che in questo contesto, che è di ambizioni radicate in una volontà di dominazione fortissima, tutti i vicini sono potenziali nemici o potenziali alleati.

Nella notte tra il 23 ed il 24 agosto del 410 dopo Cristo, Alarico, comandante dei Visigoti, federato dell'Impero romano, che alla fine del regno di Teodosio I aveva cercato di impadronirsi del potere attaccando dapprima Costantinopoli e invadendo poi con le sue truppe l’Italia, penetra nelle mura di Roma dopo due anni di assedio interrotto solo per un breve periodo e a carissimo prezzo. In tre sanguinosissimi giorni di saccheggio, Roma viene messa a ferro e fuoco, e quando l’esercito visigoto abbandona la città e si dirige verso sud, lascia una città spogliata di ogni ricchezza e con le strade cosparse di cadaveri: è l’inizio del MedioEvo. L’Impero romano si è sfaldato quasi del tutto e nuove popolazioni si fanno avanti sul palcoscenico della storia. Parte da qui il monumentale volume del Prof. Ovidio Capitani, finalmente ristampato da Laterza nella Biblioteca Storica: una cavalcata lunga cinquecento pagine attraverso i secoli, che si conclude nel 1216 con la morte di Innocenzo III e durante il cammino racconta le vicende di Papi, condottieri, regine, crociati e mercanti, regalandoci l’immagine di anni vitali, ricchi di eventi e cambiamenti di capitale importanza, che gettano le basi del Rinascimento e della storia futura e che sono testimonianza del mutare della cultura, del riequilibrarsi dei poteri religioso e temporale, del fluido definirsi delle alleanze e dei confini politici e militari. Un quadro a dir poco complesso, che mal si adatta al modello largamente diffuso nel sentire comune del MedioEvo come periodo immoto, buio, stagnante e che Capitani ci dipinge con indubbia, mostruosa competenza ma con stile prettamente manualistico (e d’altronde non potrebbe essere altrimenti, visto che il libro nasce come libro di testo della facoltà di Lettere) probabilmente poco adatto a lettori in cerca di testi divulgativi o più attenti all’aneddotica spicciola.

David Frati  (08-07-2004)

Leggi tutte le recensioni di David Frati


Vota il libro!
La media è 3.17 (28 voti)
 
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom