?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Cruciverba
Cruciverba
Alessandra Bruschi 
blank
Romanzo, Italia 2004
128 pp.
Prezzo di copertina € 12
Editore: Fernandel , 2004
ISBN 88-87433-42-9


Fernandel

La soluzione di un cruciverba diventa l’occasione per raccontare, utilizzando le definizioni da inserire nello schema, la storia di una donna che è oramai è giunta ad un punto cruciale: madre di due gemelli e moglie di un uomo che non si chiede più (ma lo ha mai fatto?) cosa vuole dalla vita.

naldina naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio

Cruciverba: basta, mi sono rotta i coglioni

Ci vogliono molti anni, ma a un certo punto succede. E' allora che capisci che intuito e compagnia bella non ti avevano tradito, che anche se per anni l'avevi tenuto a bada, qualcosa che non andava c'era. Forse è per via di tutti quegli indizi e avvertimenti e appunti che hai preso mentalmente per tanti anni che a un certo punto la situazione ti appare chiara.

Nella veste di solutore di un cruciverba a schema libero, l'autrice ci trascina in un percorso all'indietro alla ricerca di episodi, ricordi, sensazioni del passato che sono le radici del suo malessere presente. Lo stile è semplice, asciutto, quasi infantile, come se tutta la complessità di una vita si potesse meglio raccontare ricorrendo ad un linguaggio talmente diretto che anche i bambini potrebbero capirlo. Il libro sembra quasi l'occasione per spiegare ai due piccoli gemelli, Pietro e Paolo, le ragioni della scelta che inevitabilmente la madre dovrà compiere perché non sa "più come cavarne le gambe". Dal racconto emerge con forza il senso di inadeguatezza della protagonista rispetto al suo quotidiano. Non le piace tenersi tutto dentro, e infatti non lo fa, e le piacciono gli uomini che non cercano una donna che faccia loro da madre.
L'idea di utilizzare la formula delle definizione dello schema per affrontare gli argomenti più diversi, dalla musica, alla scuola, al lavoro, all'amore, al matrimonio, il più delle volte è solo l'occasione per dare libero spazio ai pensieri sulla carta. Molto divertenti sono gli elenchi delle cose che "mi piacciono" o "non mi piacciono" disseminati per tutto il libro, soprattutto se ci si lascia trascinare nel gioco.


Brunella Silvestrini  (25-06-2004)

Leggi tutte le recensioni di Brunella Silvestrini


Vota il libro!
La media è 3.12 (91 voti)
 
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom