?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Orgoglio & Privilegio
Orgoglio & Privilegio - Viaggio eroico nella letteratura lesbica
Margherita Giacobino 
blank
Saggio, Italia 2003
198 pp.
Prezzo di copertina € 12,50
Editore: Il dito e la luna , 2004
ISBN 88-86633-26-2


Il dito e la luna

Il quasi inesplorato territorio della storia della letteratura lesbica straniera ed italiana percorso partendo dal concetto di ‘amicizia romantica’ fra donne nel XIX secolo, passando per i romanzi pulp americani degli anni ’50, per le ramificazioni del movimento femminista negli anni ’60 e ’70, per finire al boom del giallo ‘al femminile’ degli ultimi decenni. Arricchiscono il percorso citazioni e brani tradotti per la prima volta in italiano. Il libro nasce dall’omonimo corso tenuto a Milano, Torino e Genova nel 2001/2002.

naldina naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio

Orgoglio & Privilegio: Zami

Io non scrivo di gente perbene. Non sono una persona perbene. Né lo è mai stata nessuna delle persone che hanno davvero contato per me. La verità sulle nostre vite non è perbene.

Zami, a new spelling of my name è il titolo di un libro scritto nel 1982 da Audre Lord, una delle figure di spicco del movimento femminista americano di quegli anni. Nera e lesbica, la Lord fa suo il termine caraibico che definisce le “donne che lavorano insieme come amiche e amanti” per dare corpo e linguaggio alla sua ricerca umana ed antropologica, tesa a risalire la storia per via matrilineare, fino al recupero di una saggezza, di una cultura, di un ‘potere’ del popolo delle donne soffocato e nascosto da secoli di dominazione maschile. Un approccio fascinoso anche per un eterosessuale maschio come chi scrive, specie se da sempre interessato agli studi sul matriarcato di bachofeniana memoria. Più arduo, se non fisiologicamente impossibile per me condividere il substrato di aggressività intersessuale latente in un percorso simile, che fatalmente finisce per stabilire una cesura brutale tra maschile e femminile a me aliena per ovvi motivi. Ma nel libro di Margherita Giacobino quella della Lord è solo una delle tante vie, uno dei tanti linguaggi: l’autrice ci regala una godibile passeggiata nel mondo della letteratura e della poesia degli ultimi due secoli, dapprima alla ricerca delle allusioni nascoste (nemmeno poi tanto, a rileggerle oggi), delle sfumature impercettibili, dei messaggi in codice ai quali erano costrette le autrici omosessuali da una morale violenta e repressiva che le voleva rigidamente rinchiuse in un percorso umano che era già intollerabilmente piatto per le eterosessuali, figuriamoci per donne così diverse dai modelli dominanti, poi via via, man mano che l’oppressione sociale e culturale verso il lesbismo si attenuava (o comunque si trasformava), alla scoperta di alcune ‘maestre’ ed ideologhe della letteratura lesbica. Ad ognuna di esse è dedicato un approfondimento, che ne mette in parallelo, pur nel breve spazio di alcune pagine, vita ed opere, anche con traduzioni di brani del tutto inediti in Italia. Tra questi due momenti, un’ironica guida alla scoperta delle tragicomiche eroine lesbiche dei pulp e una riflessione agrodolce sulla funzione catartica sia di happy che di unhappy end. In conclusione, un saggio molto interessante anche per chi lesbica non è, che ha il suo punto di forza (e di debolezza insieme, a ben vedere) nella leggerezza complessiva.

David Frati  (03-06-2004)

Leggi tutte le recensioni di David Frati


Vota il libro!
La media è 3.1 (29 voti)
 
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom