?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
La guerra come menzogna
La guerra come menzogna
Giulietto Chiesa 
blank
Saggio, Italia 2003
46 pp.
Prezzo di copertina € 3
Editore: Nottetempo , 2003
ISBN 88-7452-024-7


Nottetempo

Il bombardamento mediatico e le bugie che diventano verità. Il pericolo di non conoscere quel che ci circonda e la manipolazione dell’opinione pubblica. E in mezzo noi. Con il dovere di lottare per un bene che si chiama democrazia.

naldina naldina naldina naldinagrigio naldinagrigio

La guerra come menzogna: la fatica della verità e l’esercizio del dubbio

Un paese non può essere considerato democratico se gran parte della popolazione è soggetta a una comunicazione manipolata e a un'informazione sostanzialmente falsa. Il quadro che abbiamo di fronte dice che ci stanno portando via la democrazia, anche se non c'impediranno di andare a votare. Anzi: noi continueremo ad andare a votare, senza renderci conto (o dimenticando) che l'esercizio democratico è cosa ben diversa dall'esercizio del voto. Quest'ultimo ne è solo una parte, necessaria ma non sufficiente per identificare come democratica una società. Ma è evidente che l'esercizio di voto perde ogni sostanza e diventa una pura procedura formale se chi vota non è più in grado di scegliere, di distinguere tra le varianti, tra i programmi, tra le opzioni possibili. Ed è l'informazione che rende possibile conoscere ciò che importa scegliere.

Di bugie si può morire. E forse è già da un bel pezzo che siamo in agonia. Intontiti, intossicati, inzuppati fino alle ossa di un male che si chiama menzogna e del quale curarsi è difficile perché è doloroso quanto guardare in faccia la realtà. Non ce lo bisbiglia all’orecchio come se fosse un segreto da condividere con pochi, Chiesa. Ce lo grida a viva voce in questo suo ultimo breve lavoro, ce lo spiega con calore. E ci avverte: la realtà percepita, quella che ci viene somministrata, è lontana anni luce dalla verità.
Un atto d’accusa che parte da una certezza: “Stiamo vivendo un’epoca storica nuova, siamo di fronte a uno snodo della storia”. E i “segni”, Chiesa non ha dubbi, sono le menzogne dei politici e dei giornalisti, le guerre che ci minacciano e che sono in agguato, pronte a succedersi l’una all’altra secondo un piano perfettamente organizzato e previsto. Un atto d’accusa, questo appassionato testo. Un indice puntato contro un nemico preciso e identificabile ma difficile da sconfiggere. Un cospiratore che ha nome e cognome ma che non è leale, nel suo muoversi circuendoci e mistificando quel che gira intorno a noi. Questo nemico è il sistema della comunicazione. Un imputato che non si alza e che da un trono privilegiato, lui stesso emette sentenze. Chiesa è particolarmente feroce su questo punto, quasi non ammette repliche. Ma l’analisi che fornisce lascia davvero poco spazio a chi volesse mettere in dubbio il suo punto di vista. Bisognerebbe riflettere sulle righe che commentano lo spazio dedicato all’inizio dai media al caso Cogne: “è stato il più discusso dai media nei primi mesi del 2002 (…) Ha, in questo incolpevole, oscurato il resto del pianeta. Inclusi i bombardieri strategici americani che stavano bombardando le vallate dell’Afghanistan”. Eccolo il pregio di questo libro: nel ricondurre a esempi pratici – e per questo comprensibili da tutti – una serie di informazioni di per sé non immediate. Difficili da esporre e difficili da accettare. E allora vediamo che Chiesa prende per mano chiunque voglia porsi in un’ottica di riflessione. Chiede di sgomberare la testa e di porsi in atteggiamento critico. Analitico. Per noi, per le nostre coscienze. Perché l’informazione non fa i nostri interessi, ma quelli di chi la controlla, di chi la governa, di chi la gestisce come un burattinaio muove le sue marionette. E perché di questo “cambiamento strutturale epocale” che è in corso, “la comunicazione e l’informazione sono gli strumenti decisivi, ne sono il perno, la base”.
Tra l’altro è importante anche sottolineare il tono che Chiesa usa, efficace soprattutto quando sfiora il sarcasmo: “ci è stato annunciato l’inizio di una guerra che continuerà per un’intera generazione” (…) “ci stanno dicendo che tutti noi moriremo in tempo di guerra o in stato di guerra. Avete mai sentito prima d’ora che un condottiero chiami i suoi alla guerra annunciando in anticipo che non potrà vincerla nel corso dei prossimi trent’anni?” Ci sono poi altre due parti di questo testo che vale la pena affrontare: la visione di Chiesa sulla Russia di Putin (che in grembo cova il sommergibile Ghepard, novità terribile e assoluta): “il silenzio russo non dev’essere interpretato come acquiescenza. Ci sono brontolii profondi e minacciosi, è solo questione di tempo e si sentiranno”.
E poi le pagine dedicate a quello che per Chiesa è il nemico vero degli Usa: la Cina. “Della quale - scrive l'autore - si dovrà parlare a lungo. Il destino, la storia, le hanno assegnato un ruolo centrale nel secolo che è appena cominciato. E' la Cina il vero problema di Washington. E' alla Cina che era dedicato il PNAC, il Progetto per il Nuovo Secolo Americano. I dirigenti cinesi lo sanno perfettamente. E non ci sarà ripresa, o ripresina, di Wall Street a togliere di mezzo questo problema, che andrà a cozzare contro l'assioma di Bush, e che fu di Reagan: il tenore di vita del popolo americano non è negoziabile".
Insomma, questo libro è una fatica. Il risultato di quella che anzitutto è stata una dolorosa presa di coscienza. E poi è un invito. Un’esortazione a non gettare alle ortiche la ragione. A continuare a esercitarsi al dubbio, a praticare la riflessione. Chiesa non può obbligarci, tuttavia. Ci fornisce gli strumenti necessari a documentarci. Ci lancia un appello al quale è difficile sottrarsi. Perché in ballo c’è tutto.


Chiara Lico  (27-05-2004)

Leggi tutte le recensioni di Chiara Lico


Vota il libro!
La media è 2.93 (47 voti)
 

Dello stesso autore
Cronache marxziane
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom