?
lettera.com [libri con qualcosa di speciale dentro]
home
libri
articoli
archivio
Porn'Italia
Porn'Italia
Fabio Giovannini  Antonio Tentori 
blank
Saggio, Italia 2003
220 pp.
Prezzo di copertina € 10
Editore: Stampa Alternativa , 2003
ISBN 88-7226-789-7


Stampa Alternativa

La storia del cinema erotico e di quello pornografico in Italia, narrata su due binari paralleli, dal seno di Clara Calamai mostrato fuggevolmente ne "La cena delle beffe" diretto da Alessandro Blasetti nel 1941 ad Eva Henger e all'ondata delle nuove pornodive anni '90. Una guida ricchissima, con trame dei film, schede biografiche delle e dei protagonisti, brevi interviste ad alcune pornostar, retroscena gustosi ed approfondimenti sui maggior registi più o meno marginalmente coinvolti nel discorso (Brass, Samperi, D'Amato, ma anche Pasolini).

naldina naldina naldina naldinamezzo naldinagrigio

Porn'Italia: bianco rosso e porcone

Non è detto che dobbiamo scopare ogni giorno e con chiunque solamente perché siamo attrici del cinema hard. Siamo attrici, mica ninfomani!

Alzi la mano il maschietto fra "noi che abbiamo intorno a trent'anni" che non ha vissuto il suo apprendistato (auto)erotico con nella mente, negli occhi e nel cuore le immagini delle generose dive degli anni '70: Edwige Fenech, Gloria Guida, Laura Antonelli, Marisa Mell, Florinda Bolkan, Femi Benussi, donne favolose, mille volte sognate, che a ripensarci ci scappa pure la lacrimuccia. E le pornostar dei decenni successivi? Moana Pozzi, Cicciolina, Selen, Eva Henger & company sono state protagoniste di un fenomeno sociale e culturale che trascende l'ambito della cinematografia di genere o degenere, a seconda dei punti di vista. Giovannini e Tentori hanno il merito di capirlo perfettamente e di non limitarsi, quindi, a regalarci un utile promemoria - sebbene il loro volumetto sia ricchissimo di schede biografiche di registi, attori e attrici e trame di film anche rari o semisconosciuti - ma anche di inquadrare lo sviluppo della cinematografia soft e hard in un mutamento più complessivo della società italiana, che dopo la tempesta di fine anni '60 rimette in discussione i valori cardini della sua civiltà post-contadina, e scardina ruoli sociali fino a quel momento immutabili. La morale, l'autorità, gli equilibri politici mutano ed il cinema è lo specchio fedele (e nei casi più felici l'avanguardia) del cambiamento in atto. La lotta contro la censura e l'insopprimibile creatività dei cineasti italiani sono fedelmente raccontate dagli autori, che non mancano di farcire il tutto con aneddoti, retroscena, curiosità. Balza subito agli occhi l'inedita accoppiata hard-soft, da sempre poco digeribile per gli appassionati dell'uno o dell'altro genere: è vero che la compenetrazione (oddio...) tra i due mondi è un fenomeno limitato agli albori del porno e desueto in quest'era di silicone e professionismo, ma le radici sono comuni ed i punti in comune (nell'ottica complessiva dell'analisi di Giovannini e Tentori) sono più numerosi delle differenze.

David Frati  (01-04-2004)

Leggi tutte le recensioni di David Frati


Vota il libro!
La media è 3.5 (104 voti)
 

Altri libri per parola chiave
Genova ti ucciderà
Gola Profonda - La pornografia prima e dopo Linda Lovelace
Re del porno
mascherato  Il libro mascherato

Riteniamo che il sistema alimentare debba essere riorganizzato sulla base della salute: per le nostre comunit`, per le persone, per gli animali e per il mondo naturale.


newsletter news - lettera


cerca


Feed - lettera

rss RSS / atom Atom